fbpx

Real Forio, mamma mia che mazzata! Inutile indossare giacche e cravatte se poi vi comportate così

Il Real Forio è stato condannato alla disputa di due gare a porte chiuse e dell’ammenda di Euro 1800,00. Squalifiche di 5 giornate a Giuliano Castaldi, 4 a Salvatore Roghi, 2 a Luca Di Spigna e Salvatore Moccia, 1 a Francesco Iacono».

Must Read

Una mazzata tremenda. Il Real Forio riceve il “conto” del giudice sportivo per quanto accaduto nel dopo partita di sabato scorso, quando diversi calciatori della società foriana, oltre a perdere la testa in campo dopo la concessione del rigore (poi non realizzato) al Sant’Antonio Abate, secondo gli ufficiali di gara si sono resi protagonisti di atti antisportivi sia all’esterno dell’impianto di gioco che addirittura al momento dell’imbarco e finanche sulla stessa nave su cui erano saliti i giocatori continentali del Real Forio, la comitiva del S.Antonio Abate, terna arbitrale e commissario di campo.

Gran parte dell’accaduto si è verificato quando i giornalisti erano intenti a intervistare gli allenatori e i protagonisti dell’una e dell’altra squadra. All’uscita dal “Calise”, in verità, nei pressi della salitina che porta all’incrocio sull’ex statale, notammo una certa apprensione di terna e commissario attorno al taxi che avevano prenotato per raggiungere l’imbarco di Ischia, ma erano presenti le forze dell’ordine e sicuramente la fase “clou” di quanto riportato nei referti post-gara era già avvenuto.

Oltre all’amarezza della retrocessione, la società biancoverde deve subire l’onta di una ammenda di milleottocento euro oltre alla disputa nella prossima stagione delle prime due gare ufficiali a porte chiuse. Un danno economico e di immagine per lo stesso Amato che tanto si sta prodigando per rilanciare il calcio a Forio. Particolarmente grave il comportamento dei calciatori alla luce delle irrogazioni dei provvedimenti. Complessive quattordici giornate somigliano ad un bollettino di guerra. Passi per la giornata di squalifica di Iacono, ma sono estremamente gravi gli atteggiamenti degli attaccanti Castaldi (su quest’ultimo stentiamo a crederci, possibile uno scambio di persona), Roghi, Moccia e il capitano Di Spigna.

I PROVVEDIMENTI – Questi i provvedimenti contenuti nel comunicato ufficiale diramato (come al solito) nella tarda serata di giovedì che ci ha impedito di essere precisi e tempestivi come di consueto. «Il Giudice Sportivo Territoriale, letto il referto ed il supplemento del direttore di gara, dell’assistente 1 e dell’assistente 2, rilevato che: – durante tutta la gara ed in particolare durante i tempi supplementari, sostenitori della Società REAL FORIO 2014 rivolgevano epiteti ingiuriosi, irriguardosi e minacciosi alla terna arbitrale; – a seguito della decisione del DDg di concedere al 47 minuto del 2° tempo un calcio di rigore alla Società Sant’Antonio Abate 1971, sostenitori della Società Real Forio 2014, ubicati sul muro di cinta in corrispondenza dell’AA1, lanciavano sassi che fortunatamente non colpivano né il DDG e né l’AA1.

A causa di tale atteggiamento della tifoseria della Real Forio 2014 il DDG era costretto a sospendere la gara per 5 minuti; – ristabilita la calma il gioco riprendeva regolarmente; – a fine gara, nell’uscire dal terreno di giuoco, la terna è stata accompagnata / scortata dal commissario di campo e da alcuni agenti della security i quali facevano da scudo alla terna contro i sostenitori della Società Real Forio 2014 che protestavano con veemenza; – in particolare vicino all’ingresso del tdg vi erano i calciatori Moccia Salvatore e Roghi Salvatore, entrambi della Real Forio 2014, precedentemente espulsi che con fare minaccioso cercavano di avvicinare il DDG e lo intimidivano con frasi minacciose; – una volta entrata nello spogliatoio la terna udiva che la porta dell’ingresso dello stesso veniva preso o a pugni o calci per cui , vista la situazione critica creatasi, per cercare di allontanarsi dall’impianto nel tempo più breve possibile, la terna evitò di farsi la doccia ; – la terna, una volta uscita dallo spogliatoio, constatò che vi erano molti sostenitori della società Real Forio 2014 nella zona antistante gli spogliatoi, dove era separata dai predetti solo da una recinzione, che minacciavano di gravi lesioni la terna e continuavano anche ad intimidirla, costringendola ad attendere ancora del tempo prima di lasciare l’impianto; – calmatasi per un attimo la situazione, la terna fu accompagnata dal Presidente della Real Forio 2014, da due addetti alla security, dal C.C. e dall’Organo tecnico arbitrale che hanno fatto da scudo fino alla strada; – nonostante tutto quanto detto, sempre alcuni sostenitori della Real Forio 2014 hanno colpito la terna con acqua lanciata contro ed inoltre vi era un sostenitore con un casco in mano che cercava ripetutamente di avvicinarsi alla terna per colpirla; – mentre la terna si trovava sulla strada, in attesa del taxi , il sostenitore precedentemente indicato, che aveva cercato di colpire con il casco la terna, messosi alla guida di una moto cercò di investire l’AA2 non riuscendoci; – una volta sopraggiunto il taxi, la terna fu accompagnata al porto dove si è cercò di acquistare i titoli di viaggio ma fu impedita a tanto a causa della presenza di diversi calciatori della Real Forio 2014, riconosciuti per aver preso parte alla gara; – in tale occasione fu riconosciuto il Sig. Ronghi Salvatore, della Real Forio 2014, il quale minacciava di gravissime lesioni la terna; – il DDG richiese di nuovo l’intervento delle FF.OO.; – la terna una volta a bordo del traghetto è stata avvicinata da alcuni sostenitori della Real Forio 2014 che richiedevano spiegazioni. PQM, per tutto quanto sopra riportato, delibera : A) di comminare l’ammenda di euro 1800,00 alla Società Real Forio 2014 per responsabilità oggettiva circa il comportamento dei propri sostenitori; B) di infliggere la squalifica per n. 2 giornate al calciatore Moccia Salvatore, della Società Real Forio 2014; C) di infliggere la squalifica per n. 4 giornate al calciatore Roghi Salvatore, della Società Real Forio 2014; D) di infliggere la squalifica per n. 5 giornate al calciatore Castaldi Giuliano, della Società Real Forio 2014; E) di infliggere la squalifica per n. 2 giornate al calciatore Rizzo Luigi, della Società AC Sant’Antonio Abate; F) di disporre che le prossime due gare casalinghe della Società Real Forio 2014 siano disputate a porte chiuse. Per gli altri eventuali provvedimenti disciplinari, si rimanda a quanto sotto riportato”. Il Real Forio è stato condannato alla disputa di due gare a porte chiuse e dell’ammenda di Euro 1800,00. Squalifiche di 5 giornate a Giuliano Castaldi, 4 a Salvatore Roghi, 2 a Luca Di Spigna e Salvatore Moccia, 1 a Francesco Iacono».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ischia, PACO FROLA ha bisogno del nostro aiuto. Ha rischiato di morire!

Paco Frola, chef ischiano e da anni trasferito negli USA è attualmente ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Morristown...