martedì, Aprile 13, 2021

Pioli “Il titolo d’inverno conta poco, concentrati sul Cagliari”

In primo piano

MILANO (ITALPRESS) – “Ci sentiamo di aver fatto e di stare facendo un buon lavoro, dobbiamo continuare a farlo. Anche se dovesse arrivare il titolo d’inverno conta veramente poco, siamo concentrati sulla partita di domani, dove ci saranno tante difficoltà e dovremo essere molto preparati, pensando che sarà la partita più importante del campionato”. A dirlo il tecnico del Milan, Stefano Pioli, in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Cagliari.
Questa mattina è arrivata la notizia della positività al Covid di Theo Hernandez e Hakan Calhanoglu, ma Pioli non cerca alibi: “Le criticità ci sono e possono arrivare da un momento all’altro, per questo ho sempre bisogno di una squadra pronta e attenta. Siamo stati bravi a raddoppiare sempre le energie in caso di bisogno e di emergenza, abbiamo qualità importanti domani per fare una buona gara”. “Siamo abituati, preparati e pronti, per questo pretendo dai miei giocatori di essere sempre pronti, tutti possiamo essere determinanti – aggiunge Pioli -. Sono criticità da affrontare con grande determinazione, in tutte queste situazioni abbiamo trovato sempre molte energie. Se sono stufo di questi contrattempi? Fino a un mese fa avevo tante scelte, possono accadere questi momenti ma siamo uniti e vogliosi”.
Rientra Ibrahimovic, dal mercato potrebbe arrivare Mario Mandzukic: “Abbiamo una partita molto importante domani, non voglio e non posso commentare di giocatori che non ho a disposizione – le parole dell’ex tecnico di Lazio e Fiorentina -. Ho fiducia nel club, lascio a loro il compito di completare il mercato. La società è pronta a rendere più competitivo il club, se potrà”.
(ITALPRESS).

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Carmine continua pericolosamente lo sciopero della fame. I cresimandi si assembrano in cattedrale e non perdono il vizio

Gianni Vuoso | Quanti interventi, quante parole, quante decisioni assurde e discutibili. Viene voglia solo di restare in silenzio...
- Advertisement -