Pedaggio sì, pedaggio no | #4WD

4WARD today di Davide Conte di Domenica 27 Ottobre 2019

0

Sospeso il pagamento del pedaggio sulla Tangenziale di Napoli! Fino al termine dei lavori di messa in sicurezza del viadotto a Capodichino, previsto per il 5 novembre, i tantissimi utenti della mini-autostrada che connette perifericamente alcune tra le principali zone della nostra città metropolitana saranno esentati dal rituale pagamento di un euro, previsto a prescindere dalla lunghezza di ogni singola percorrenza.

La Tangenziale è un’arteria importantissima anche per noi isolani, che a vario titolo la utilizziamo quasi sempre nei nostri spostamenti “motorizzati” in terraferma.

C’è da dire che la polemica sull’opportunità o meno di tale pedaggio non nasce certo oggi. In tanti hanno più volte reclamato al riguardo, puntando il dito contro i frequenti aumenti che di dieci in dieci centesimi hanno portato all’attuale euro.

Appartengo a quella categoria di persone che paga con piacere in cambio di un servizio di qualità. E da frequent driver, devo dire che quello erogato dalla società Tangenziale di Napoli s.p.a. lo è senza alcun dubbio. Encomiabili, ad esempio, sono stati i tempi tutt’altro che consueti nel “pubblico” dalle nostre parti per pianificare e cominciare gli attuali lavori. Senza dubbio l’onda lunga del Ponte Morandi ha inciso non poco, ma a questa grande tempestività fa eco la costante manutenzione di manto stradale, guard rail e affini, tutt’altro che inosservati ad un utilizzatore sufficientemente attento.

La gente, pur di non pagare anche un solo euro, farebbe follie. Ma chi ha vissuto almeno una volta nella vita il degrado e l’abbandono dei due tratti a percorrenza gratuita del cosiddetto “asse mediano”, quasi apocalittica terra di nessuno, discarica a cielo aperto e culla di rischi che paiono incontenibili, una mano per la coscienza potrebbe anche passarsela.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui