fbpx
HomeSportIl Barano resiste solo un tempo

Il Barano resiste solo un tempo

dall’inviato Giovanni Sasso | Il Pianura conferma la propria forza, battendo un Barano che anche ieri si è distinto per spirito di sacrificio. La squadra di Marra conquista la prima vittoria del gironcino, agganciando in testa il Napoli United.

La resistenza degli aquilotti è durata poco più di un tempo, nel quale il Barano ha tenuto il campo con gagliardia, rispondendo colpo su colpo ai palleggiatori biancazzurri, che nei primi venti minuti hanno creato tantissimo, anche se l’occasione più importante l’ha avuta Filosa, presentatosi solo davanti al portiere dopo una ripartenza sulla destra. «Purtroppo ho colpito male, di punta, avrei voluto incrociarla», ha detto l’attaccante a fine partita, non senza rammarico. Due legni, un paio di azioni convulse in area isolana che sarebbero potute finire diversamente: il Pianura aveva una voglia matta di dimenticare il mezzo passo falso di Mugnano. Ha spinto tanto, costringendo il Barano a chiudersi nella propria trequarti, cercando di tanto in tanto la giocata su Arcamone per risalire. Ma l’esperta retroguardia pianurese ha concesso davvero poco. Marra nell’intervallo ha aumentato il peso offensivo del Pianura, inserendo l’ex Cirelli. Ma la rete del vantaggio napoletano, sia chiaro, è viziata da un fallo su Conte non ravvisato dall’arbitro. Il raddoppio è più che altro nato da un errore difensivo isolano. Arcamone l’unica occasione l’avrà a metà ripresa, quando ormai il risultato si era incanalato e la spia della benzina in casa bianconera si era acceso da qualche minuto. Dunque prova incoraggiante del Barano, consapevole dell’enorme differenza di valori tecnici (e non solo). Barano che sabato ospiterà il Napoli United mentre il Pianura osserverà il suo turno di riposo.

SCHIERAMENTI – Di Meglio conta alcune defezioni. Assenti per motivi vari Tessitore, Mattera, Polito, Monti, Abbandonato, Buono e Rosi. Il tecnico schiera Marino in porta; De Simone e Muscariello i centrali con Cuomo e Errichiello terzini. A centrocampo Conte e Scritturale, Iovene alle spalle di Arcamone con Ruffo e Filosa a supporto. Marra, ex compagno di squadra di Di Meglio, ha l’imbarazzo della scelta. Biancazzurri col 4-3-3: Caparro in porta, linea difensiva da destra con Balzano, D’Ascia, Rinaldi e Amelio. In mediana comanda Pontillo, affiancato da Ricci e Di Napoli. Il centravanti Grezio ha in Pisani e Di Lorenzo i compagni di reparto.

LA PARTITA – Palla al centro e c’è subito una opportunità per il Pianura: lancio in area per Grezio il cui tiro viene però contrato da De Simone. Gli aquilotti ei primi minuti cercano di pressare alto, facendo il possibile per limitare la circolazione palla dei pianuresi. All’11’ errato disimpegno baranese, Grezio si fa spazio al limite e carica il sinistro ma Marino in tuffo respinge in angolo. Al 13’ grande occasione per il Barano: lancio a favore di Filosa che in velocità si beve Amelio, si presenta solo in area ma il suo tiro termina alto sulla traversa. Passata la paura, il Pianura riprende a spingere. Angolo dalla sinistra, Conte anticipa tutti ma di testa colpisce il palo della propria porta. Altro angolo dalla destra (alla fine saranno 18 quelli calciati dai locali), D’Ascia stacca bene ma il pallone lambisce il montate alla sinistra di Marino. Al 19’ Pianura ancora vicino al gol. Cross dalla destra di D’Ascia, Grezio colpisce di testa ma la palla carambola sulla base del palo, viene toccata da Marino e finisce in corner. Al 33’ lancio in area per Di Lorenzo ma è provvidenziale il colpo di testa in anticipo di Muscariello (pallone in angolo). Di Meglio inverte le posizioni di Ruffo e Filosa, con quest’ultimo che si porta a sinistra. In seguito ad un mancato disimpegno di Conte, Pontillo serve lungo Pisani che viene disturbato da De Simone al momento del tiro: pallone fuori non di molto. Al 42’ a provarci dal limite è Di Lorenzo ma il sinistro è troppo “ciabattato”.

In avvio di ripresa Marra manda in campo l’ex Cirelli al posto di Ricci. Al 3’, con Conte dolorante a terra in seguito ad un colpo, il Pianura prosegue l’azione: assist dalla sinistra di Cirelli per Balzano che con una conclusione stile calcetto di prima intenzione batte Marino. Passa 1’ e Iovene ha sul sinistro il pallone del pareggio: dal limite il fantasista ha spazio ma alza troppo la mira. Di Meglio toglie Cuomo e inserisce Manieri. Quest’ultimo salva su Grezio che calcia dopo aver superato Errichiello, poi il centravanti locale riprende palla ma spedisce l’attrezzo sopra la traversa.  Di Meglio richiama Iovene e Ruffo, inserendo Matarese e Di Iorio. Gli aquilotti cercano di venire in avanti ma la limitata forza propulsiva non crea problemi a Rinaldi e soci. Anzi, al 20’ arriva il  raddoppio del Pianura: Di Napoli apre sulla sinistra per l’ex Cirelli che guarda la porta e con un sinistro al volo fa secco Marino. Su corner dalla sinistra, Pisani ha spazio per colpire di testa ma ottimo è l’intervento di Marino che para a terra. Pisani ci riprova con una deviazione volante sottomisura (cross di Balzano), pallone in rete ma l’arbitro annulla su segnalazione dell’assistente. Ancora un traversone in area bianconera, Cirelli di testa anticipa De Simone ma Marino è ancora attento. Il Barano raramente riesce ad allungarsi, i pianuresi gestiscono senza rischiare. Ennesimo corner dalla sinistra: Pisani svetta ma manda a lato. Sul capovolgimento di fronte, Arcamone va via sulla sinistra, entra in area ma la conclusione è da dimenticare. I minuti passano, il Pianura è soddisfatto del risultato e lo amministra fino al triplice fischio.

ULTRA’…PERCHE’? – A fine gara i calciatori del Pianura vanno a festeggiare nell’angolo lato spogliatoi dove sono presenti circa trenta sostenitori locali. In spregio al protocollo, oltre che alle elementari norme. Come sono entrati (a circa 20’ dalla fine)? Perché nessuno è intervenuto? «Stavano all’esterno del campo», ci è stato risposto da un addetto ai lavori. Abbiamo ringraziato per la splendida accoglienza (chi scrive gira su questi campi da quando aveva dodici anni) ma il dubbio è rimbalzato nella testa per ore e ore. Perché?

PIANURA 2
BARANO  0

PIANURA CALCIO: Caparro, Balzano, Amelio, Pontillo (23’ st Isticato), D’Ascia, Rinaldi, Di Napoli, Ricci (1’ st Cirelli), Grezio, Pisani, Di Lorenzo. (In panchina Lombardo, Capogrosso, Petrazzuolo, Mazza, Gallo, De Rosa, Creoli). All. Marra.

BARANO CALCIO: Marino, Errichiello (42’ st Salatiello), Cuomo (10’ st Manieri), Conte, Muscariello, De Simone, Filosa (27’ st Manzi), Scritturale, Arcamone, Iovene (17’ st Matarese), Ruffo (17’ st Di Iorio). (In panchina Castaldi, Pascarella). All. Di Meglio.

ARBITRO: Di Placido di Ariano Irpino (ass. Pellecchia di Avellino e Vanacore di Castellammare).

MARCATORI: nel s.t. 3’ Balzano, 20’ Cirelli.

NOTE: angoli 18-1. Ammoniti Rinaldi, Arcamone, Ricci, Scritturale, Errichiello. Durata: pt 46’, st 49’.

==============================

DOPO GARA

Di Meglio: «Ci abbiamo provato»

“Sapevamo che il Pianura ha un grande organico, nella ripresa ha inserito un attaccante in più. Peccato non aver sfruttato una buonissima occasione con Filosa sullo zero a zero. Il ragazzo poteva fare meglio. Una squadra così forte non concede tante palle-gol. Potevamo passare in vantaggio. Ai ragazzi dico bravi tutti perché hanno dato filo da torcere ad una squadra di rango. Secondo me in occasione del primo gol l’arbitro doveva fermare il gioco per un fallo su Conte che è rimasto a terra. Abbiamo provato a pareggiare, purtroppo abbiamo incassato pochi istanti dopo un gol stupido. Rispetto all’esordio che Barano ho visto? Sul piano del gioco il Pianura ci ha messo maggiormente sotto e di conseguenza abbiamo giocato di meno. I ragazzi comunque sono riusciti a contenere per larghi tratti il Pianura”. De Simone e Muscariello a tratti eroici, soprattutto nel primi tempo. “Penso che va dato merito a tutti. Non li scopriamo adesso i ragazzi. Si applicano e anche oggi hanno fatto una bella prestazione. Pensiamo al Napoli United, un’altra compagine che va per la maggiore”.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui