fbpx

De Luca contro al Calcaterra. Serve qualche amico traffichino regionale. Offesa per i 284 sfollati. E’ tutto fermo!

Must Read

C’è preoccupazione nel governo dopo lo stop deciso dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca riguardo la nomina di Simonetta Calcaterra quale commissario per la gestione dell’emergenza dopo quanto accaduto a Casamicciola.

La macchina regionale, colpevole del disastro ricostruzione e colpevole anche del disastro frana, evidentemente, non vuole mani esterne. Serve proteggere le macagne e gli errori commessi fino ad ora in tutti i modi. Il disastro Piano della Ricostruzione è solo l’esempio e la punta dell’iceberg di un disastro molto più grande firmato Regione. Pensate solo al disastro ARCADIS e al pericolo che si vive a Montevezzi, ancora oggi.

Il governatore della Campania ha già comunicato all’esecutivo – riferiscono fonti ministeriali – il suo no alla nomina, preferisce un altro funzionario. E’ un po’ il remake della nomina di Schilardi. La Regione e la sua macchina di funzionari con il conflitto di interessi sul luogo e le sue autiste in Audi, evidentemente, vuole punire, ancora di più, territori già massacrati. Più del fango e della morte, ci sono loro!

Purtroppo, paghiamo ancora danni da “Titolo V”. La Protezione Civile, essendo una materia concorrente, il governo può proporre il nome del commissario fatto in Consiglio dei Ministri ma il parere del presidente di Regione è vincolante. De Luca, di fatto, con la sua contrarietà ha bloccato l’iter e ora si dovrà procedere ad un nuovo commissario. Tutto questo, ovviamente, blocca l’iter dell’ordinanza di Protezione Civile che serve per aiutare gli attuali 284 sfollati.

1 commento

  1. Addirittura si sono presentati, lui e i suoi cortigiani, con la mascherina addosso. Non bastavano tutti i guai che già abbiamo..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»
In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»