Crisi post covid e cambiamenti, il magazine “Changes” al Premio Ischia

0

Ci sarà una presenza significativa e prestigiosa del panorama mediatico all’edizione 2020 del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo, che si svolgerà i prossimi 11 e 12 settembre a Villa Arbusto, in Lacco Ameno.

Il magazine edito dal Gruppo Unipol, “Changes”, sarà protagonista del dibattito sul tema “Crisi economica post Covid, come cambiano i consumi degli italiani”in programma venerdì 11 settembre alle ore 21.30, al quale parteciperà il direttore responsabile del periodicononché responsabile Media Relations del Gruppo Unipol, Fernando Vacarini. Con lui Fabio Tamburini, direttore de “Il Sole 24 ore”, ed il sociologo Francesco Morace. Moderatore sarà Federico Monga, direttore de Il Mattino.

La partecipazione di “Changes” al momento di dibattito, inserito nel programma del Premio Ischia, va ricondotta alla mission del magazine ovvero analizzaree raccontare l’evoluzione di quanto ci circonda, in particolare tutti quei cambiamenti che hanno un impatto sulla società e le nostre vite, per poter così offrire degli spunti di riflessione sulle possibili risorse egli strumenti nell’affrontare i mutamenti economico-sociali. Il prossimo numero del magazine affronta ad esempio il tema della tecnologia, che tanto ha influenzato e continuerà a influenzare il comportamento di consumatori e cittadini. Una domanda, tante risposte, complesse e oggetto di approfondimento nel corso del dibattito che, anzitutto, si concentrerà su come la pandemia di Coronavirus abbia stravolto le nostre esistenze nel giro di pochissimi giorni, modificando, forse per sempre ma di certo per lungo tempo, il modo in cui lavoriamo, ci spostiamo, ci divertiamo e ovviamente acquistiamo.

La cerimonia di consegna dei premi della 41° edizione si terrà il 12 settembre a Lacco Ameno con il finanziamento di Regione Campania e il patrocinio dell’Istituto di Credito Sportivo, dell’Aci (Automobile Club d’Italia), di Gruppo Unipol, ACEA spa, Terna spa, Menarini Group spa, Data Stampa, ASPI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui