Sport

Super Savio e Rubino abbattono il Monte, il Real Forio a pochi passi dalla salvezza  

Il Real Forio batte il Monte di Procida e sogna concretamente la salvezza diretta. Dopo il 2-0 rifilato al Monte di Procida ieri mattina, in un “Calise” che ha risposto così e così all’appello del club al pienone, ai biancoverdi “basterà” battere la Sessana nell’ultimo turno di campionato (A San Castrese) per assicurarsi una clamorosa ed in insperata permanenza in Eccellenza senza spareggi. La squadra di Franco Impagliazzo ha fatto suoi i tre punti con una prestazione di grande sostanza, nella quale – benché il Monte di Procida abbia provato a non regalare nulla – ha rischiato davvero pochissimo, se non quasi nulla.

La gara si è sbloccata già al 12’, con un gran colpo di testa di Savio su cross di Fiorentino: l’ex Barano, ritornato compiutamente nella fase offensiva della squadra (esterno alto), è stato di gran lunga il migliore dei suoi. Un non precisissimo Castagna avrebbe potuto raddoppiare subito, ma Carezza gli ha negato la gioia. Per assistere al raddoppio del Real Forio, si deve arrivare alla metà della ripresa, quando Rubino conclude una bellissima azione corale con una girata che non da scampo al portiere ospite. Le ostilità, non troppo focose della gara, si spengono sul raddoppio foriano, che con un po’ più di cattiveria avrebbe anche potuto diventare qualcosa di più corposo.

Poco male, perché il Real Forio – oggi nel pieno della sua efficienza mentale e fisica – ha un vero e proprio match point fra 6 giorni, in una trasferta dura ma non insormontabile, che potrebbe portare una gioia tanto grande quando incredibile al termine di una stagione a dir poco travagliata. In casa della Sessana, però, mancherà Di Dato, che si è beccato l’ennesima ammonizione della sua stagione.

LE FORMAZIONI – Il Real Forio può contare su tutti i suoi effettivi e viene messo in campo da Franco Impagliazzo con un 4-5-1 (molto simile ad un 4-3-3) che vede Mennella in porta e la difesa formata da Fiorentino, Di Dato, Calise G. e Iacono F., mentre a centrocampo ci sono Aiello, Piccirillo, Trofa, Castagna e savio con Rubino unica punta.

Il Monte di Procida deve fare a meno di Romano (squalificato) più Pisano, Marano e Scarparo. I montesi vengono schierato da Marco Mazziotti con un 4-4-2 che aveva Carezza fra i pali e la linea difensiva composta da Iannuzzi, Punziano, Pirozzi ed Esperimento con a centrocampo Costagliola, Attanasio, Valoroso e Coppola, con in avanti Di Matteo e Lucignano.

TESTATA DI SAVIO  – La gara comincia con un brivido: Palma riceve palla in area prova il dribbling su Fiorentino che colpisce la palla con la mano molto vicina al corpo, azione dubbia. Succede poco o nulla fino al 12’, quando Savio, su cross teso di Fiorentino, colpisce di testa e indirizza la palla all’angolino sinistro della porta difesa da Carezza. Passano due minuti ed in contropiede, i foriani ariano alla conclusione con Castagne, che il portiere ospite devia in corner con una vera prodezza. Il Monte di Procida ci prova su un paio di piazzati dalla tre quarti, senza però riuscire a concretizzare. La prima frazione si chiude con una meravigliosa conclusione di Savio dall’altezza del vertice sinistro dell’area, con la palla che fa davvero la barba all’incrocio dei pali.

CASTAGNA SPRECA – Dopo soli 38 secondi dall’inizio della ripresa, Castagna spreca una occasione davvero ghiottissima: Pirozzi scarica su Carezza ma lo fa debolmente, il 10 biancoverde prende palla e solo davanti al portiere calcia malissimo spedendo fuori. Il Real Forio pare più intraprendente e con Trofa arriva al cross un paio di volte senza però riuscire a girare la palla verso la porta. Al 55’, è ancora Savio, il migliore dei suoi, a svettare di testa sul secondo palo su cross da punizione di Trofa dalla destra: palla fuori di pochissimo. Al 61’, buona palla per Castagna in area sulla sinistra, ma il suo destro lascia partire un cross sballato. Al minuto 69, Trofa recupera una palla sulla tre quarti, entra in area dalla destra e crossa per Savio, che spreca di testa mandando la palla alta.

RUBINO RADDOPPIA – Un minuto dopo, azione insistita di Aiello sulla destra, cross per Rubino che gira di testa ma debolmente. Il centravanti foriano si rifà poco dopo su cross Iacono F. dalla sinistra: Rubino stoppa, si appoggia bene sul diretto avversario e scarica in rete di destro e raddoppia il bottino dei suoi. Inizia una incredibile girondola di cambi, la gara non ha più nulla da dire dal punto di vista del risultato. Al minuto 84, improvviso destro di Castagna dal limite, che Carezza riesce a deviare sul palo.

REAL FORIO                 2

MONTE DI PROCIDA   0

 

REAL FORIO (5-4-1): Mennella, Di Dato, Iacono F., Calise G., Piccirillo, Fiorentino (81’ Calise N.), Aiello (81’ Filosa), Trofa, Rubino (90’+3 Sirabella), Castagna, Savio (90’ Conte). A disposizione: Verde, Sannino, Chiaiese. All.: Franco Impagliazzo

MONTE DI PROCIDA (4-4-2): Carezza, Iannuzzi (75’ Petrone), Esperimento, Costagliola, Punziano, Pirozzi (80’ Petruccio), Valoroso (59’ De Simone), Attanasio (85’ Esposito), Lucignano, Di Matteo, Coppola (83’ Barretta). A disposizione: Casolare, Palma. All.: Marco Mazziotti

Arbitro: Giuseppe Cetrancolo della sez. di Frattamaggiore (Ass.: Giampaolo Pregevole e Romualdo Piedipalumbo di Torre Annunziata)

Reti: 12’ Savio (RF), 71’ Rubino (RF)

Ammoniti: Fiorentino, Aiello, Castagna, Di Dato (RF), Punziano, Petrone (MdP)

Calci d’angolo: 1-6

Recupero: 2’ p.t., 4’ s.t.

Spettatori 200 circa

Add Comment

Click here to post a comment

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019