Barano

Ischia Forum: “Chiediamo al Consiglio Comunale di Barano d’Ischia di venire alla Fonte di Nitrodi”

c.s. | Invitiamo il Consiglio Comunale di Barano d’Ischia e tutta la cittadinanza a venire alla fonte di Nitrodi venerdì 7 luglio alle ore 19.30. La parte pubblica della Fonte di Nitrodi versa in condizioni anno dopo anno peggiori. Eliminazione dell’antico tubo delle scalette e la chiusura del cancello; orari di apertura della doccia ballerini con chiusura nelle ore notturne; creazione di una singola doccetta esteticamente molto discutibile e con una portata d’acqua nulla rispetto a quella dell’antico tubo; fontanina per riempire le bottigliette chiusa di giorno ed azionabile solo con una chiavetta in possesso dello stabilimento; casupolette di mattoni arrangiate; pozze di raccolta che hanno deviato il naturale flusso nel canalone; illuminazione notturna spenta. Tutto questo sta trasformando la antica piazzettina di Nitrodi e la relativa parte pubblica della fonte in un luogo triste ed abbandonato. Dopo le innumerevoli segnalazioni il gruppo Ischia Forum ha deciso di stilare un breve documento che verrà consegnato agli Amministratori che verranno all’incontro pubblico in cui si chiedono interventi di abbellimento e cura di un luogo che è insopportabile vedere in queste condizioni. L’invito, rivolto al Consiglio Comunale di Barano d’Ischia è esteso all’intera cittadinanza isolana. L’Acqua è il bene comune per eccellenza e non sopportiamo oltre l’abbrutimento costante di cui è oggetto l’antica fonte pubblica di Nitrodi! Le nostre richieste non hanno alcun volere o spirito ostile avverso l’amministrazione pubblica o verso i privati che hanno in concessione l’utilizzo della fonte. Sono semplici richieste di abbellimento e cura di una parte pubblica della fonte che storicamente è frequentata da cittadini e turisti e sta vivendo un momento di forte abbandono ed incuria intollerabili!

1 Comment

Click here to post a comment

  • Maledetta plebe che non vuole smettere di chiedere I propri diritti! E semplice basta portare dei muli e somari con le piaghe e le ferrite dopo essersi accopiate come facevano I nostril nonni e vediamo l’acqua dove sta. Magari si fa a l’ora di punta quando ci sta qualche turista che sta pagando una bella cifra per un po di acqua! Vergonia!