fbpx

Billone Monti: «Real Forio, l’obiettivo è il vertice»

ECCELLENZA | BILLONE MONTI PARLA DEL SUO RITORNO E DELLA CAMPAGNA ACQUISTI GIÀ INIZIATA

Must Read

Peppe “Billone” Monti è già immerso nella campagna acquisti. Conosce le caratteristiche e le qualità dei calciatori della rosa che faranno ancora parte del club biancoverde ma è consapevole che senza l’arrivo di almeno quattro calciatori dalla terraferma, difficilmente si potrà puntare ad un campionato di vertice in Promozione. E’ questo l’obiettivo dichiarato del Real Forio. Se poi dovesse arrivare il ripescaggio, si tirerebbe un bel sospiro di sollievo perché il progetto su base triennale del patron Luigi Amato non subirebbe variazioni. Torneremo più avanti sull’ipotesi di una riammissione perché bisognerà monitorare la situazione in Serie D visto che c’è una squadra campana in bilico, oltre a “tifare” per le campane di Eccellenza che attraverso gli spareggi interregionali riescano a effettuare il salto di categoria.

«Cosa mi ha convinto a sposare il progetto biancoverde? «Da tempo lavoro qui sull’isola e dunque se devo allenare non posso più farlo in terraferma perché mi riesce difficile – attacca il “Magico Guerriero” di Ischia, Juve Stabia e Giugliano –. Sono contentissimo della chiamata del Real Forio che è formata da una buona società, col presidente Amato che vuole riscattarsi dalla stagione appena terminata. Significa che c’è tutta la voglia e la volontà di risalire la china. Il calcio isolano è reduce da un’annata negativa, con tante retrocessioni di squadre come Barano, Lacco Ameno, Procida, lo stesso Real Forio».

C’è stato subito feeling tra Amato e il nuovo allenatore del Real Forio. «Ho visto Amato una grande voglia di rivalsa. In dieci minuti di colloquio, ho percepito una grande voglia di fare per cose per bene, di partire per tempo – prosegue Monti –. Spero di riuscire a costruire una squadra che possa competere eventualmente in entrambe le categorie, l’Eccellenza o la Promozione. Speranze di ripescaggio? Attualmente qualche speranza di sarebbe, col Real Forio che dovrebbe essere in graduatoria alle spalle del Faiano (come da noi riportato nei giorni scorsi, ndr). Ho amici da quelle parti che hanno già le idee chiare riguardo una graduatoria. Si cercherà di costruire una squadra all’altezza per fare bene in Eccellenza come in Promozione, in attesa di capire a fine luglio quali saranno gli scenari relativi agli organici».

I RINFORZI – In caso di eventuale ripescaggio, “Billone” Monti potrebbe spostare l’obiettivo di calciatori diversi, più adatti alla massima serie regionale. «Se dovessimo essere ripescati, saremmo tutti più contenti e ci sarebbe la possibilità di effettuare dei ritocchi particolari, ma comunque bisogna avere già una base di partenza, con calciatori con determinate caratteristiche, secondo il mio modo di intendere il calcio – ribadisce Monti –. Un allenatore valuta in un modo, un altro può fare altre valutazioni sia tattiche che tecniche. A me piacerebbe avere per la maggior parte calciatori isolani, però bisogna vedere se riusciremo a reperirli. Alcuni sono in altre squadre e non è detto che si possano muovere». Dei calciatori continentali sotto la gestione Leo, difficilmente ne rimarrà qualcuno.

Calciatori bravi sul piano tecnico ma anche strutturati e disposti al sacrificio. Con Monti non si deroga. «Per il mio modo di vedere il calcio, valuto delle situazioni, mi piace cercare alcuni calciatori in determinati ruoli con caratteristiche che prediligo. Le idee le ho chiare. Sono qui da cinque giorni e ho già fatto decine di telefonate ad amici per reperire i calciatori che mi occorrono – sottolinea “Billone” –.

Sono riuscito a parlare con tanti giocatori ma ci sono delle difficoltà che esulano dal piano economico. Una volta individuato il profilo di un calciatore che può fare al tuo caso, poi ti vai a “scontrare” con esigenze dello stesso che non si possono spostare sull’isola per impegni lavorativi o altro. Bisogna chiamare tutti quelli che conosci, valutare e interagire. Ad esempio nell’ultima stagione, osservando alcune partite in cui erano impegnate di Real Forio e Barano, ho intravisto elementi interessanti. Qualcuno è stato contattato ma ha affermato di essere stato già chiamato da società come l’Albanova (che punterà decisamente alla D, ndr) e preferisce aspettare».

Dopo la cocente retrocessione, bisogna ricreare l’entusiasmo. Gli appassionati e i tifosi foriani comunque nelle gare importanti hanno sempre risposto. «Ricordo che anni fa, quando il Forio militava nel campionato Interregionale (mi riferisco all’anno del secondo posto alle spalle del Latina), il “Calise” era sempre pieno.

C’era un grande entusiasmo. Ritornando all’ultima partita dei play-out, va anche detto che il Real Forio è stato sfortunato. In partite spareggio come questa, spesso c’è molto equilibrio e a deciderle è un episodio. E’ successo all’Ischia l’anno scorso con la Mariglianese, nel play-out di serie D a Bacoli quando facemmo gol quasi allo scadere e ci salvammo. Sono partite decise dagli episodi. Il Real Forio con il S.Antonio Abate è stato sfortunato. L’episodio del 92’ (rigore concesso agli ospiti, poi sbagliato ma che ha “indirizzato” la partita vista la doppia espulsione nelle fila foriane, ndr) è stato valutato come una condanna alla retrocessione. Disputare i supplementari in nove contro undici puoi fare poco».

In conclusione, Monti ribadisce che l’obiettivo stagionale è quello di «disputare un campionato di vertice in Promozione, però se riesco ad avere un pizzico di buona sorte con un ripescaggio e di centrare gli acquisti per allestire una buona squadra, penso che il Real Forio possa anche in Eccellenza ambire ad un campionato importante, lottando per il terzo, quarto, quinto posto. L’importante – conclude “Billone” – sarà colmare alcune lacune che finora aveva la squadra».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Casamicciola, ecco i vigili che sono costati la poltrona a GiBì?

Ida Trofa | Sono entrati in servizio ieri, i vigili urbani della discordia. Gli stessi che, molto probabilmente, sono...