Imprenditore libanese positivo al Covid-19, trasferito al Covid Center dell’Ospedale del Mare

L'Asl ha già attivato l'iter per l'indagine epidemiologica. Attualmente non svolgeva alcuna attività lavorativa e gli unici contatti stretti avuti sull'isola nelle 24 ore sono di natura familiare

0

Ida Trofa | Il cluster dell’ uomo libanese risultato positivo al Covid-19 ieri appare ben definito e chiaro. L’uomo, un imprenditore libanese, che soffre di patologie pregresse è rientrato a Ischia dopo aver trascorso un lungo periodo a Malta per lavoro e nel pomeriggio di ieri è stato trasferito presso il Covid Center dell’Ospedale del Mare di Napoli.

Nelle scorse ore per il paziente, affetto da un serio problema di salute, reattivo al test rapido si era reso necessario il ricovero presso la Contumacia del Rizzoli. Qui la brutta notizia. Anche il tampone al Covid-19, eseguito dal Cotugno ha confermato quanto rilevato dai sanitari del Rizzoli di Ischia con l’esecuzione del test rapido meno di 24 ore prima.

Al momento, tuttavia, gli esiti dell’indagine epidemiologica portata avanti dall’Asl Napoli 2 Nord, come ha confermato la stessa Azienda sanitaria, “risultano tranquillizzanti”. L’uomo, presentando dei sintomi febbrili accompagnati al solito malessere che da tempo lo affligge, si era recata all’ospedale Rizzoli, dove immediatamente è stato inserito nei percorsi dedicati ai sospetti Covid-19 e qui sottoposto al test rapido ed infine ancora al tampone.

All’esito positivo del tampone rapido, il paziente come da protocolli regionali è stato trasferito al Covid Center dell’Ospedale del Mare con barella di biocontenimento sull’idroambulanza dell’Asl Napoli 2 Nord.

Le condizioni del paziente risultano buone. L’indagine epidemiologica ha evidenziato che l’uomo attualmente non svolgeva alcuna attività lavorativa e che gli unici contatti stretti avuti sull’isola nelle 24 ore sono di natura familiare. Questo a quanto è dato apprendere a Il Dispari.

Al momento i familiari venuti a contatto sono in sorveglianza sanitaria e non presentano alcun sintomo riconducibile al Covid-19. L’Asl per prudenza ha attivato anche la sorveglianza allargata, mettendo in quarantena i contatti indiretti del paziente. Nessun allarme nel merito, solo l’esclusiva necessità di abituarsi alla positività. Gli esiti sono emersi nelle ultime note diffuse dall’unità di crisi della Regione Campania nel pomeriggio di ieri sulla diffusione dell’epidemia da Sars-Cov2. In ogni caso si può dire che il protocollo Covid funziona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui