Lei spaccia? Scusi un corno! | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 25 gennaio 2020

0

Non condivido nemmeno un po’ la strategia di “visibilità citofonica” adottata da Matteo Salvini pur di aumentare le possibilità della Borgonzoni e della Lega di conquistare l’Emilia Romagna in questo weekend. Sarà che la logica del risultato ad ogni costo, anche quello della faccia, non è mai appartenuta al mio modus vivendi, peggio ancora se col rischio di farla diventare un pericoloso boomerang; ma questo populismo sfrenato, al pari di quello adottato dai cinquestelle prima di arrivare al governo del Paese, per quanto efficace, non è solo fuori dal tempo, ma principalmente lontano dalle priorità (a partire dal buon esempio) che un amministratore pubblico che si rispetti dovrebbe porsi nel calibrare ogni sua azione.

Ho letto, però, commenti sui social che mi hanno lasciato basito! A volte l’odio sfrenato o il rancore post-ideologico verso questo o quel politico, unito alla mania di protagonismo, provoca effetti devastanti; non solo sul piano dell’identità personale, al punto da creare mostri la cui sanità di mente viene fortemente messa in discussione, ma anche nello smascherare la difesa sfrenata e malcelata di quei vizi privati coltivati contra legem attraverso la malavita organizzata e un vuoto legislativo inammissibile in un paese cosiddetto civile.

Lasciarsi scappare, tra le righe, che un possibile spacciatore, anche se fosse stato realmente tale, avrebbe meritato rispetto da parte di Salvini, è un concetto orribile; e da genitore non potrebbe esserci idea diversa, perché solo un padre realmente meritevole di tale privilegio può conoscere la profondità del dramma di combattere il rischio a cui i propri figli (e un po’ tutti, a quanto pare) vengono esposti ogni giorno da certi venditori di morte che, per lucrare a dismisura, approfittano della pur ammissibile alea di rischio dell’errore di gioventù.

Vergognosa non è solo una citofonata, ma anche l’incapacità dello Stato di contrastare concretamente e adeguatamente chi spaccia. Vero, Giovan Giuseppe?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui