fbpx
martedì, Aprile 16, 2024

Il solito pesce che puzza dalla testa | #4WD

Gli ultimi articoli

Daily 4ward di Davide Conte del 12 settembre 2023

“Però, in chiusura, vorrei spezzare una lancia a favore di Enzo Ferrandino. Come può il sindaco continuare ad amministrare da solo le cose serie del comune e non essere disturbato? Facile, deve dare un po’ di tozzabancone ora a questo, ora quest’altro consigliere “utile idiota” che arriva con il “vrachiere” del giorno. E papà Enzo li mette a giocare.”

Senza volerlo, ieri il nostro Direttore mi ha “bruciato” l’argomento del #4WD di oggi che già pregustavo dopo il post su Facebook dell’amica Anna Rispoli sulla figuraccia del mancato concerto al tramonto alla Torre di Guevara (manco le sedie erano state posizionate) e dopo aver assistito in diretta all’interruzione della messa domenicale delle 10.00 in Cattedrale a Ischia Ponte per il passaggio a suon di rombi e clacson del raduno “Vespa Club Campania” diretto verso il Piazzale Aragonese, che per un bel po’ ha impedito all’ottimo Don Camillo di far ascoltare la sua già flebile voce da novantasettenne ai fedeli presenti.

Il Direttore, che con il passare degli anni di tanto in tanto tira fuori una vena oltremodo ecumenica nei suoi commenti, dopo aver fatto letteralmente “una mappina” Enzo Ferrandino e chi lo circonda, ha anche provato con il commento in premessa a spezzare una lancia in suo favore. Il problema, però, che rende tutt’altro che centrato il tentativo del Direttore di “ciaccare e ammerecare”, è costituito da un gravissimo errore di fondo: come ho sempre detto, “’u pesce feta r’a capa”! Enzo Ferrandino è doppiamente colpevole di tutto quel che succede al Comune di Ischia, proprio perché oltre ad avere la pretesa di fare tutto da solo (quindi circondandosi prevalentemente di quelli che di fatto considera inutili idioti), è lui stesso incapace di farlo. Ergo, sbaglia a danno del Paese, ben conscio di continuare a sbagliare per sostenere il proprio disegno personalistico. 

Valutare la concomitanza del matrimonio di un locale vicino con un concerto organizzato dal Comune, al pari dell’evidente decremento di pubblico che ha potenzialmente penalizzato il concerto per la processione o viceversa, così come l’inopportunità della presenza di un motoraduno in piena giornata ecologica, rappresentano l’ABC anche per il più inetto degli amministratori pubblici. Proprio quello che, in un paese civile, ad un ruolo del genere mai dovrebbe assurgere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos