fbpx

Real Forio, il cuore non basta. Il Pompei si sveglia nel secondo tempo

ECCELLENZA | TEDESCO IN AVVIO DI RIPRESA RISPONDE A DI MICCO. RIGORE GENEROSO E IL POMPEI VINCE

Must Read

Un Real Forio attento e spigliato per oltre un tempo tiene testa alla corazzata Pompei che va sotto a metà tempo (zampata in mischia del difensore Di Micco), pareggia in avvio di ripresa e riesce a portare la partita sui binari giusti con un generoso calcio di rigore a cui ha fatto seguito la frettolosa espulsione di Monti (al terzo rosso in quattro gare ufficiali). A quel punto solo uno sforzo immane avrebbe potuto evitare la seconda sconfitta interna consecutiva. Il Pompei ha faticato a chiuderla anche in superiorità numerica, triplicando in pieno recupero dopo un paio di occasioni sciupate.

Non è bastato il cuore, la grande generosità alla rimaneggiata squadra di “Billone” Monti per evitare uno stop che comunque contro una squadra allestita senza badare a spese ci può stare. Nonostante il solito ottimo Accurso, l’applicazione di Iacono e Di Micco, la generosità degli esterni Marotta e del baby Peluso (ormai un pupillo dell’allenatore), l’equilibrio dato da Sogliuzzo e Cerase, quando il Pompei ha pigiato il piede sull’acceleratore ha mostrato il suo valore. La differenza tecnica è sembrata evidente però solo nella seconda parte dell’incontro, quando la maggiore qualità dei rossoblù è apparsa in maniera più chiara. Un Real Forio al completo forse se la sarebbe giocata diversamente, mettendo maggiormente in difficoltà l’attenta ma forse troppo compassata difesa rossoblù.

SCHIERAMENTI – Monti vara un undici inedito visto che giocano contemporaneamente i tre centrali difensivi De Micco, Monti e Iacono, con quest’ultimo che sostituisce a destra l’infortunato Sirabella; sulla sinistra agisce Accurso. In mediana il rientrate Cerase con Sogliuzzo e Pistola che opera sulla destra. In avanti Solimeno supportato da Marotta e il baby Peluso. Assenti per squalifica Castaldi e Sangare, Sirabella, D’Angelo e Rubino per noie fisiche. Il neo acquisto Amengual è in panchina. Mister Borrelli adotta il 4-3-3. Barbato tra i pali, Di Pietro e Albanese i centrali, Vitale e Gargiulo i terzini. A centrocampo Marin play con Arrulo e Savino. Punta centrale Galesio con Di Paola a sinistra e Tedesco a destra.

LA PARTITA – Da un errato disimpegno di Sogliuzzo (5’), nasce un traversone di Vitale: colpo di testa di Savino e pallone che sorvola non di molto la traversa. Alla prima occasione (20’), il Real Forio passa. Calcio piazzato dalla destra di Sogliuzzo, pallone basso che la difesa mariana fatica a rinviare: Di Micco sbroglia la mischia con un tiro dal cuore dell’area che batte Barbato. Al 29’ Arrulo carica il destro dalla lunga distanza ma la traiettoria è imprecisa. 1’ dopo l’ex Napoli United ci riprova col sinistro dopo un rinvio corto di Monti ma Iandoli è attento e para. Al 33’ altro errore di Monti che tocca a ritroso in maniera corta per Iandoli che non può arrivarci: si inserisce Tedesco che però deve fare i conti col ritorno del portiere foriano che smanaccia il pallone e poi ostacola un po’ l’autore del tiro che va giù (per l’arbitro non ci sono gli estremi per la concessione del calcio di rigore). Il Pompei insiste: tiro-cross dalla destra di Galesio che sfiora il palo lontano. Al 44’ punizione dalla sinistra di Vitale, colpo di testa in mischia di Albanese preda di Iandoli.

Borrelli ad inizio ripresa inserisce Spinola al posto di Arrulo. Il nuovo entrato si mette subito in evidenza. Al 5’ Tedesco (che nel frattempo aveva cambiato fascia) pareggia i conti. Azione che si sviluppa sulla sinistra, pallone filtrante in area per l’attaccante pompeiano che angola bene il diagonale: 1-1. Monti richiama Solimeno ed inserisce Savio. Dopo il pareggio, il Pompei chiude il Real Forio nella propria metà campo. Al 13’ Spinola semina il panico nella trequarti foriana, conclusione angolata dal limite che viene parata a terra da Iandoli. Doppio cambio nelle fila foriane: fuori Peluso e Marotta, dentro Seprano e il neo acquisto Amengual. Passano pochi secondi e Monti, nel difendere palla dall’arrivo di Galesio, tocca il pallone con la mano in seguito ad una spinta dell’attaccante: rigore ed espulsione del difensore. Dal dischetto Galesio spiazza Iandoli, ribaltando il risultato. Al 19’ ripartenza del Real Forio, lancio per Savio che entra in area e conclude ma Barbato e un difensore riescono a rimpallare il tiro. Al 23’ contropiede pompeiano: Galesio scambia con Di Paola e va a ricevere sul palo lontano ma riesce solo a sfiorare la palla. Al 35’ Di Paola si “mangia” un gol fatto: dopo aver scambiato con Galesio, tutto solo davanti a Iandoli non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Monti sostituisce lo stanco Cerase con l’attaccante Castagna. Al 48’ Gargiulo serve nello spazio Spinola che s’invola in area, attende l’uscita di Iandoli che viene battuto da un preciso rasoterra.

MONTI: “PRIMO TEMPO OK”

Il d.s. pompeiano Stiletti mostra una soddisfazione contenuta: “Nel primo tempo abbiamo sofferto la disposizione degli avversari, poi siamo venuti fuori imponendoci grazie un gioco più efficace”.

Il presidente rossoblù Mango, apparso insofferente per tutta la durata della gara, manda un messaggio alla squadra: “A questi livelli il bel gioco lascia il tempo che trova, si vince giocando con determinazione e “cattiveria” e oggi queste caratteristiche non le ho viste. Non mi ritengo soddisfatto, bisogna scendere in campo con il piglio giusto”.

Mister “Billone” Monti elogia i suoi “per il primo tempo giocato bene in cui abbiamo concesso pochissimo, tenendo il campo come avevo chiesto. Poi nella ripresa, dopo il pareggio, c’è stato quell’episodio del rigore, assegnato in maniera frettolosa, così come l’espulsione è apparsa gratuita considerato che Monti stava per appoggiare palla al portiere ed è stato spinto in maniera chiara. Con un uomo in meno, con un po’ di stanchezza e contro una signora squadra come il Pompei non era facile rimontare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...
In evidenza

Caduta massi, allarme sulla ex ss 270 a Cavallaro 

Cadono massi sulla ex se 270 tra Forio e Lacco Ameno. Urge l’immediato intervento delle autorità competenti  a tutela...