giovedì, Luglio 25, 2024

Modalità “Shallow”, Pino naviga in acque basse. E sul mercato arriva il “consigliere” Pavarese

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

La voce è serena. Pacata. Pino Taglialatela ha ripreso il suo lavoro per l’Ischia Calcio di domani. Quella che si deve rialzare dal Bigi-Gate e deve riprendere la corsa per disputare un nuovo campionato di Serie D. Un nuovo campionato, con le vecchie difficoltà e la consapevolezza di dover fare tutto da sola. E’ questa la vera considerazione che sta alla base di quello che sarà il futuro della maglia gialloblu. Un futuro che per il momento, non solo per opportunità ma soprattutto per strategia difensiva (pensando al penale che è l’aspetto più grave!), vedrà Pino Taglialatela come unico socio della Srl.L’ultima esperienza è costata come non mai. Esposizione mediatica nazionale, accostamento ad accuse grave e un’ombra lunga che, quando ti tocca, lascia il segno.

Mentre l’avv. Tortora concorda con i colleghi della difesa di Bigi e con i Pubblici Ministeri incaricati da fascicolo quali saranno i prossimi passaggi, su tutti il passaggio di quote (che potrebbe essere a costo zero direttamente a Taglialatela), dopo le onde alte delle settimane scorse sembra che sia tornata la bonaccia in casa ischitana.Come canta Lady Gaga “Shallow”, l’Ischia naviga in acque basse, dove si tocca con piedi e dove si corrono meno rischi.Sul piano societario le novità sono poche. Le evidenti difficoltà legate all’inchiesta penale che, nonostante veda un coinvolgimento minore di Taglialatela, hanno avuto il loro peso e anche in base a questo, per il prossimo anno l’Ischia potrà continuare a godere del supporto del main sponsor Carlino. Gli avvicendamenti legati alla questione Napoli Femminile dovrebbero garantire al club di Via Fondobosso una sponsorizzazione di rilievo e di consistenza.Dopo la conferma di Enrico Buonocore sulla panchina gialloblù, sotto il profilo tecnico, la società sta iniziando a muovere i primi passi. Passi con i riflettori bassi.

Per il momento non si parla ancora della nomina di un direttore sportivo che, come assicurano dalla società, potrebbe arrivare più avanti, ma si stanno iniziando a vagliare diverse ipotesi. Pino Taglialatela, stando ai rumors del Mazzella, per il momento può contare anche sui consigli di Luigi Pavarese.I passi verso l’iscrizione, nel frattempo, proseguono anche dopo un incontro con Filippo Florio tenuto qualche giorno fa al Mazzella. Come di disse Pino Taglialatela prima del BigiGate, l’Ischia ha onorato tutti gli impegni contrattualizzati e mancano all’appello solo le ultime due mensilità. Nei prossimi giorni, saldata quella già in programma, si potrà adempiere anche ad uno degli obblighi necessari per l’iscrizione. Nelle prossime settimane, inoltre, dovrà anche essere aggiornato lo statuto societario così come previsto.“Sono all’Ischia per dare una mano, ma da amico darò a Taglialatela solo i miei suggerimenti. Aiutare il club è stupendo perché ci sono persone che lo meritano”, è l’estratto di una vecchia intervista di Pavarese del lontano giugno 2018. A distanza di sei anni, l’esperto direttore sportivo potrebbe tornare ad offrire un valido contributo alla causa. Nel quartier generale si continua a lavorare a fari spenti e lontano da occhi indiscreti.

Sembra ormai distante dai colori gialloblù il futuro di Mario Lubrano, tra gli artefici dello spettacolare biennio sull’isola e oggi cercato da diverse proprietà sulla terraferma. L’Ischia si cautela e il profilo del dirigente irpino è tra i candidati principali a prendere il posto del diesse isolano. Pavarese vanta un curriculum di notevole valore: ha lavorato accanto a Sibilia ad Avellino, a Napoli nell’era Maradona e a Torino. Messina, Catanzaro, Lanciano, Juve Stabia, Casertana e Modena sono state le altre formazioni nella sua lunga carriera, oltre ad una breve parentesi greca con il Paniliakos. Per il ds ci sono da registrare altresì gli impegni presi con Campobasso, Rieti, Nola e Afragolese. L’ultima esperienza è recente, in terra pugliese con il Barletta. Pavarese è stato annunciato dai biancorossi a fine giugno di un anno fa, ma a ottobre ha rassegnato le dimissioni. Il club è poi retrocesso in Eccellenza alla fine della stagione sportiva, lo scorso maggio.

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos