fbpx

Che ne dici, Dionigi? | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 16 luglio 2022

Must Read

Ho avuto modo di leggere l’intervista del Sindaco di Barano Dionigi Gaudioso, uscita a poche ore di distanza dal mio “Mare nostrum: non solo Maronti”. 

Dionigi è un primo cittadino tanto intraprendente quanto capace, a mio giudizio, di scrollarsi di dosso l’etichetta di figlio d’arte che in tanti sono portati ad appiccicargli. Io credo che con un papà dalla storia così “ingombrante”, la prospettiva politica di Dionigi si stia delineando forte e chiara in tutta la sua autonomia, anche relazionale: secondo mandato da Sindaco a furor di popolo, sonora elezione a consigliere della Città Metropolitana e un futuro da consigliere regionale che sembra garantito al limone.

Ma cosa manca ad un percorso così prestigioso e ambizioso? Manca il passaggio alla storia, quello che ti fa volare alto, ben oltre i confini di Buonopane, Piedimonte, Madonnella e Cretajo, quello che ti rende apprezzabile e apprezzato in maniera bipartisan e con una geopolitica nuova, più ampia e avulsa dalla singola realtà comunale. Quello che è mancato a Domenico De Siano e a Giosi Ferrandino.

Un esempio? Ho letto del finanziamento per la messa in sicurezza dei due costoni ai Maronti e di certo non si tratta di una inutile bazzecola. Tuttavia non è la prima volta che ad Ischia arrivi un finanziamento così importante, anzi, ce ne sono stati tanti molto più ingenti. E allora, perché non rendersi protagonista, grazie a tutte le sue conoscenze che contano nei posti-chiave degli enti sovracomunali, del completamento di quel progetto globale di depurazione che riguardi compiutamente tutte e sei le nostre realtà locali? Lì sì che si passa alla storia, risolvendo in un colpo solo l’inquinamento pur occasionale del mare dei Maronti, del Rio Corbore (e, quindi, della spiaggia al Lido d’Ischia che ne subisce i danni) e via via di tutte le coste di casa nostra che patiscono gli scarichi selvaggi.
E’ così che si vola alto sul serio, Dionigi, mettendo a frutto critiche e proposte anziché apparire inutilmente permalosi e schematici come tanti. Ce la puoi fare!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ciro Re arresta il “bulgaro” mano lunga

Forse è la parola fine. Il vicequestore Ciro Re ha arrestato, personalmente, il cittadino bulgaro, più volte denunciato a...
In evidenza

Ciro Re arresta il “bulgaro” mano lunga

Forse è la parola fine. Il vicequestore Ciro Re ha arrestato, personalmente, il cittadino bulgaro, più volte denunciato a...