fbpx

Eccellenza. Ischia-Nuova Napoli Nord: Tre punti giovani e ischitani

Must Read

dall’inviato Giovanni Sasso | Con i gol degli under Anthony Di Meglio e Luigi Buono, l’Ischia espugna il “Simpatia” ed inizia il campionato con il piede giusto. I gialloblù si prendono i tre, sudati punti contro la tutto sommato modesta formazione cara alla famiglia Sinigaglia che però ha intenzione di battersi per la permanenza in Eccellenza visto che, oltre all’allenatore Tiziano Montefusco, è sul mercato alla ricerca di rinforzi. I gialloblù hanno faticato oltre il dovuto, non riuscendo a sfruttare le proprie armi contro l’intensità effettuata gioco forza dai padroni di casa, che qualcosa hanno dovuto concedere per non appiattirsi davanti al portiere Scotti.

L’Ischia ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione di un gruppo decisamente in ritardo di condizione rispetto agli isolani ma che ha lottato col coltello tra i denti su tutti i palloni. Dopo l’illusorio gol del vantaggio, scaturito da un calcio di rigore (uscita avventata di Di Chiara che atterra Colonna), il Napoli Nord ha subito la veemente reazione dell’Ischia che si è concretizzata prima nel gol del pareggio di Di Meglio (alla seconda rete consecutiva), e poi nel vantaggio di Buono, spintosi in avanti in occasione di un calcio d’angolo.

Alla fine del match mancava una manciata di minuti e la possibilità di uscire dal popoloso quartieri napoletano con un pareggio si stava sempre più concretizzando. Da questa prima trasferta stagionale c’è da mettere in evidenza la reazione della squadra che non ha subito il contraccolpo psicologico, pur essendo formata da tanti giovani. Erano assenti giocatori importanti come Sogliuzzo, Trofa e Impagliazzo, senza dimenticare gli under ma ormai “esperti” della categoria Nicola Di Meglio e D’Antonio.

Che il lavoro da svolgere sia ancora parecchio, beh, questo lo si sapeva. Quando si cambia sparito, bisogna concedere del tempo ai musicanti di adeguarsi per poi rendere da vera e propria orchestra. L’Ischia deve lavorare molto sul piano della concretezza, dello sviluppo utilitaristico della manovra. Ieri si sono evidenziate troppe giocate personali, quel tocco o quei tocchi in più che spesso sono fine a se stessi. In questo modo si vanifica il tanto possesso palla a si rischia di esposi a brutte figure. Perché, pur con tutte le attenuanti del caso, non vincere ieri contro il Napoli Nord sarebbe stato un delitto. Sono arrivati tre punti giovani e “ischitani”: buon viatico in vista di impegni più probanti. Domenica al “Mazzella” arriva l’Ercolanese, fresca di sconfitta in casa contro la Frattese, che ha risposto alla goleada della Puteolana.

SCHIERAMENTI – Iervolino, anche a causa delle numerose assenze, rivoluziona l’undici iniziale. Filosa parte dalla panchina. Al suo posto c’è Gigio Trani che va a occupare la corsia di sinistra. In difesa ritorna Buono (a sinistra), con Pistola che agisce più alto. In mediana Chicco Arcamone e Cibelli, a destra Anthony Di Meglio che debutta dal primo minuto. Al centro dell’attacco c’è Castagna. Il Napoli Nord schiera Scotti in porta, terzini Sequino e Pagliaro, al centro della difesa Vaino e Gallo. In mediana Ardorisio e Romano agiscono centralmente, Colonna e Sinigaglia C. sugli esterni. In avanti Pagliuca a il centravanti Coppola, figlio d’arte.

LA PARTITA – Subito uno spunto per Gigio Trani che dalla sinistra serve Castagna la cui deviazione viene rimpallata da un difensore; la sfera si impenna, il portiere Scotti in presa alta per poco non combina un pasticcio. Dopo una fase in cui fanno la partita, cercando varchi sugli esterni per colpire, i gialloblù guadagnano una serie di corner. Al 18’ Pagliuca dalla grande distanza cerca di superare Di Chiara con un pallonetto: pallone che passa non lontano dal palo alla sinistra del portiere. 3’ più tardi Castagna riceve centralmente, si invola verso la porta ma stavolta Scotti è reattivo e allontana di piede. Al 25’ buona occasione per l’Ischia: Castagna vede e serve Cibelli che però, una volta entrato in area, perde l’attimo per la conclusione, favorendo il ritorno di un difensore. Da un lancio di Arcamone nasce un’altra palla-gol: Castagna serve Di Meglio che carica il destro ma la soluzione è troppo centrale e Scotti para. Al 39’ corner dalla sinistra del Napoli Nord: la palla spiove in area e Di Costanzo anticipa Coppola in extremis. Allo scadere, serie di errori dell’Ischia che consente a Pagliuca di concludere dalla distanza: palla che si spegne non lontana dall’incrocio dei pali.

La ripresa si apre con i pianuresi che vanno vicinissimi al gol. Al 2’ angolo da sinistra di Sinigaglia, pallone sul secondo palo che viene soltanto sfiorato dallo smarcatissimo Coppola che si dispera. Iervolino sposta Trani centrale, riportando Castagna sulla sinistra. Passano 2’ e l’Ischia rischia ancora: il diagonale dalla sinistra di Pagliuca viene parato da Di Chiara. Corre l’11’ quando Castagna tenta la giocata personale con conclusione che termina a lato. Episodio chiave al 12: Di Chiara, nel tentativo in uscita di recuperare il pallone, atterra Colonna. L’arbitro indica il dischetto senza indugio: Sinigaglia si incarica della battuta e il Napoli Nord passa in vantaggio. Iervolino richiama Trani e inserisce Filosa. Immediata la reazione dell’Ischia. Pistola lavora un buon pallone sulla sinistra, cross basso che viene deviato in rete da Anthony Di Meglio, ben appostato sul secondo palo. I gialloblù rialzano il baricentro e premono alla ricerca del secondo gol. Il Napoli Nord ha diversi elementi in debito.

Al 26’ Arcamone M. prende il posto dell’autore del pareggio. Pistola si sposta sulla destra. Al 29’ Castagna si destreggia bene, si crea lo spazio per la conclusione che però è da dimenticare. Al 33’ doppia occasione per i locali, con Di Chiara che respinge le conclusioni di Pagliuca prima e Sinigaglia dopo (quest’ultimo assai insidioso). A 6’ dalla fine il gol-vittoria dell’Ischia. Sugli sviluppi di un angolo da sinistra, la difesa locale non riesce a respingere e così Buono da sette-otto metri risolve un batti e ribatti, piazzando la zampata che vale il sorpasso dei gialloblù. Massimo De Luise al 90’ entra al posto di Pistola. I pianuresi non hanno le energie per rimediare e l’Ischia non rischia fino al triplice fischio del toscano Ravara.


N.NAPOLI NORD 1
ISCHIA 2

PIANURA NUOVA NAPOLI NORD: Scotti, Pagliaro, Sequino, Romano, Gallo, Vaino, Sinigaglia C. (42’ st Majella), Colonna (42’ st Capuano), Coppola (26’ st Pagliaro A.), Pagliuca, Ardorisio (36’ st Lubrano Lavadera). (In panchina Russo, Alessio, Russo G., Esposito, Ruocco). All. Pelliccia.
ISCHIA: Di Chiara, Florio, Buono, Arcamone G.G., Chiariello, Di Costanzo, Trani (14’ st Filosa), Cibelli, Di Meglio A. (26’ st Arcamone M), Castagna, Pistola (45’ st De Luise). (In panchina Mazzella, Muscariello, Invernini, Formisano, Iacono, Di Lustro). All. Iervolino.
ARBITRO: Ravara di Valdarno (ass. Lemos di Nola ed Evangelista di Avellino).
MARCATORI: nel s.t. 13’ Sinigaglia (rig.), 15’ Di Meglio A, 39’ Buono.
NOTE: angoli 7-2 per l’Ischia. Ammoniti: Arcamone GG., Sequino, Buono, Lubrano Lavadera. Recupero: p.t. 1’, s.t. 5’.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

E’ morto mons. Regine, la chiesa di Ischia perde un suo pilastro

A 93 anni, Don Giuseppe Regine, parroco della Chiesa di San Vito è deceduto. Un lutto che colpisce l'intera...