fbpx

Bullismo impunito | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 21 maggio 2022

Must Read

Perché il reato di bullismo, in un paese così -apparentemente- attento a problematiche come l’omofobia, il razzismo, il femminicidio, le pari opportunità e via discorrendo, non viene ancora riconosciuto? Ci sono dei momenti in cui arrivo al punto di vergognarmi di episodi accaduti in Italia, storie di violenza gratuita spesso terminate tragicamente che sono del tutto indegne di un contesto sociale sedicente civile.

I miei ormai sette anni e mezzo di attività in seno al Corecom Campania, in particolare gli ultimi quattro (da quando, cioè, le deleghe assegnate a questo importante organismo hanno cominciato ad occuparsi in modo sempre più ampio della tutela dei minori), sono stati teatro di incontri, convegni ed iniziative volte a educare gli ambienti scolastici -e non solo- verso accurate forme di prevenzione di ogni forma di bullismo (quindi non solo cibernetico), riscuotendo il favore di dirigenti scolastici e docenti spesso ignari di quanto, a loro insaputa, stesse accadendo anche nella loro scuola, complici genitori talvolta inconsapevoli delle loro stesse omissioni di responsabilità nei confronti dei propri figli.

Si è sempre detto che “mazza e panella fanno ‘e figlie belle” e i detti antichi difficilmente falliscono! Ergo, se oggi continuiamo a soffrire nell’indifferenza di chi ci governa l’ormai annosa abolizione dell’educazione civica tra le materie di studio dei più giovani, si rende nel contempo indispensabile una diversa applicazione del perdono giudiziale per i minorenni e, soprattutto, l’individuazione della più equamente esemplare delle punizioni che funga non solo da dissuasore di nuovi episodi simili, ma anche da veicolante della certezza del diritto di vittime sempre più indifese e della consapevolezza per certi ragazzotti, maggiorenni o minorenni che siano, specie se recidivi, che sia impossibile farla franca.

La mia amica Ornella Della Libera, su questi argomenti, ha scritto e detto tantissimo e ovunque: saperne qualcosa in più sarebbe d’obbligo. Per tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Casamicciola, ecco i vigili che sono costati la poltrona a GiBì?

Ida Trofa | Sono entrati in servizio ieri, i vigili urbani della discordia. Gli stessi che, molto probabilmente, sono...