venerdì, Giugno 18, 2021

“Julien” l’esordio discografico del cantautore Simone Costa

In primo piano

Elena Mazzella | Dopo il debutto ufficiale sul palco di Sanremo Rock, arriva l’esordio discografico ufficiale di Simone Costa. Julien, questo il titolo del brano dedicato ad una cara amica, lo accompagna ovunque “nello spazio tra le stelle”.
Il singolo, che fa parte di un progetto artistico scritto e composto da Simone, è uscito il 27 Aprile in collaborazione con l’etichetta discografica The Palma Music. Una donna androgina che vive nel rimpianto di aver perso l’amore, inteso come valore universale perso ai giorni nostri, è la protagonista della canzone che è solo il primo tassello di un progetto che vedrà la pubblicazione di ulteriori singoli e di un ep nel 2022. Nel brano, disponibile su tutti i principali digital store (spotify, apple music, amazon music, deezer etc..), anche un omaggio a David Bowie. L’amore ideale è, infatti, incarnato da Ziggy Stardust, figura aliena e personaggio inventato dal cantautore e attore britannico.
“Julien nasce nella primavera del 2019 interamente scritta da me sia testo che musica, ho sperimentato tantissime soluzioni sonore, infatti ho diverse versioni sia in acustico sia al pianoforte ed è un brano molto importante al quale sono legatissimo perché quando l’ho scritta mai avrei immaginato l’attenzione che ha ricevuto” afferma entusiasta l’autore. “Mi ha portato avanti in tutto il festival di Sanremo Rock fino ad arrivare al Teatro Ariston e infine mi ha portato al mio primo contratto discografico infatti è distribuita dalla filiale di Torino della casa discografica The Palma Music, con la quale è nata una bella collaborazione che sicuramente ci porterà a belle soddisfazioni. Sono molto emozionato per la pubblicazione in quanto già ha avuto un ottimo seguito di prenotazioni e mai mi sarei aspettato tanto calore”.
La passione per la musica ha condotto Simone Costa sul pentagramma dei sogni, li ha inseguiti con caparbia e buona volontà portandolo a raggiungere molti obiettivi che si era prefisso con non pochi sacrifici.
Ha saputo ben conciliare lavoro e passioni, restando sempre con i piedi ben saldi per terra:
“Verso la fine del 2019 ho iniziato a studiare canto con il cantante del Banco Del Mutuo Soccorso (band storica del rock anni 70/80) che ha saputo trasmettermi non solo passione ma soprattutto consapevolezza del mio range vocale e quindi sono andato non solo a lavorare su questioni tecniche ma anche molto sulla precisione , infatti oggi quello che penso è che la vera differenza quando si canta o si suona un qualunque strumento la fa la precisione che ahimè viene molto spesso sottovalutata dal pubblico ma allo stesso tempo viene molto notata dagli addetti ai lavori”.
Spirito di sacrificio dunque ma anche tanta tenacia nel perseguire il suo grande sogno:
“In realtà ormai posso dire che è un annetto buono che bazzico molto il mondo degli addetti ai lavori e se da un lato oggi come oggi ci si può tranquillamente auto pubblicare, credo che avere una struttura alle spalle come una casa discografica che ti fa da management e ti aiuta nella gestione non solo della tua musica ma anche in tutte le varie forme di comunicazione sia molto importante. Spesso se non si riesce ad emergere è anche una questione di comunicazione e d’immagine che oggi, seppur io sia in disaccordo con i tempi, è fondamentale. Ringrazio tutti gli amici, conoscenti, sconosciuti e affini in particolar modo Elena Mazzella e tutta la redazione de IL DISPARI per l’attenzione rivoltami sin dai miei esordi con i Marlene Kuntz, ad oggi”.
Il singolo è uscito da poche ore su tutte le piattaforme musicali, ma Simone Costa già guarda al futuro:
“Attualmente i prossimi progetti in cantiere sono le riprese per il video di Julien che ahimè, causa Dpcm per le normative anti Covid sono state rimandate e quindi se tutto va bene uscirà entro le prime due settimane di maggio. Poi successivamente si inizierà a lavorare sul secondo singolo sperando che nel frattempo si possa tornare a fare musica dal vivo.
Grazie di cuore a tutti i lettori con la speranza che possiamo vederci al più presto in un grande abbraccio collettivo”.
Vi auguriamo buon viaggio con le emozioni che ci saprà trasmettere Julien, disponibile su Spotify , Apple Music , Amazon Music , Google Play , Deezer , iTunes e tutti i principali store di musica.

CENNI BIOGRAFICI

Simone Costa, classe 1987, nato a Napoli ma trapiantato a Ischia, è cantautore di testi e musiche che vedono come protagonisti personaggi con storie viscerali di un tempo traditore e di un’umanità mutevole fatta di violenza, dolore, rimpianti, ma anche di amore e speranza, in un futuro quasi sempre incerto.
Dal 2006 al 2010, Costa è stato chitarrista/cantante della rock band Veronal producendo un ep e ricevendo critiche positive dalla stampa specializzata, in particolar modo dalla rivista Rockerilla.
Dal 2010 si dedica alle arti visive.
Dopo anni di fermo nel settore musicale, in Ottobre 2019 torna sulle scene, vincendo il social contest #MK302010, lanciato dalla band Marlene Kuntz nel quale viene richiesto ai fans di re-interpretare una canzone del gruppo. Simone Costa risulta essere uno dei vincitori grazie alla reinterpretazione del brano Cometache, insieme ad un suo inedito, viene così video-proiettato durante una data del tour dei Marlene Kuntz.
Poco dopo, Costa, supera le fasi di ammissione e le fasi regionali live della 33esima edizione 2019/2020 di Sanremo Rock, arrivando alle finali nazionali e calcando così il palco del Teatro Ariston, uno dei più prestigiosi in Italia.
In agosto 2020 supera le fasi regionali del festival A Voice for Europe arrivando alla finale nazionale. È stato costretto, però, a ritirarsi a causa della concomitanza delle finali nazionali di Sanremo Rock.

Julien

Si chiama Julien
È una donna
L’Androginia
Ziggy Sturdust
È il suo uomo ideale
Ma è morto tempo fa

Nello spazio , tra le stelle
Julien vive finge di morire
Una condanna un rimpianto
Il sospiro del pianto

Si chiama Julien
Si chiama Julien

Si chiama Julien
È una donna
L’Androginia
Del sabato sera
Vita vissuta il suo candore
Rinchiuso in un alveare

Julien sputa via la malinconia
Uccide l’anima e il suo fragore

Si chiama Julien
Si chiama Julien

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico estivo, senso unico in via Tommaso Cigliano

Nuovo provvedimento di disciplina del traffico da parte del comandante della Polizia Municipale di Forio, stavolta per le aree...
- Advertisement -