fbpx
mercoledì, Giugno 12, 2024

Serie D. Ischia, oggi il summit verità con Carlino e soci

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

Una domenica senza calcio giocato. Non c’è stata l’attesa del pre-partita, nessun dibattito settimanale. Ed è solo il primo weekend, di una lunga serie, lontano dal terreno di gioco. Con il cammino stagionale chiuso dopo la sconfitta nella semifinale playoff del girone, nel quartier generale dell’Ischia Calcio si respira già clima di ripartenza. Il club è pronto a programmare la prossima annata sportiva, l’instancabile Pino Taglialatela lavora per consolidare il progetto e in agenda sono previsti i primi vertici per garantire la continuità, economica e tecnica, al team gialloblù.
Oggi è una giornata chiave per il sodalizio isolano in vista del futuro, i dirigenti si incontreranno per definire il tipo di campionato che si vorrà fare da agosto. Alla vittoria del torneo di Eccellenza si è aggiunto l’ottimo percorso fatto da neopromossa al ritorno in Serie D, tuttavia la stagione 2024/25 sarà la più complicata. L’Ischia dovrà confermarsi tra le corazzate e il compito sarà più arduo, gli addetti ai lavori punteranno i riflettori sull’isola e l’etichetta di “sorpresa” dovrà essere sostituita da quella di “certezza”. Dal summit si stabilirà anche il budget a disposizione per l’allestimento della rosa. Il contributo economico di Alessandro Bigi è stato vitale per la società che ripartirà altresì dalla forza di Lello Carlino e dall’importanza delle sponsorizzazioni.

Taglialatela cercherà ulteriori aiuti per rendere ancora più solido il brand. “Vogliamo fare il salto di qualità e non vogliamo essere solo delle comparse, a noi piace vincere”, è il messaggio lanciato dall’ex portiere che non si fermerà al suo lavoro extra-campo ma cercherà di avere un maggiore contatto con la realtà perché le ultime sono state settimane caratterizzate da tante, forse troppe, indiscrezioni circolate e voci fuori dal coro. Per evitare una situazione simile in futuro, Taglialatela proverà a vivere di più lo spogliatoio: “Dal prossimo anno cercherò di stare maggiormente sul campo, perché se ci fossi stato, queste voci non sarebbero uscite”. Tra fine mese ed inizio giugno ci saranno novità anche sulla parte sportiva. Al netto delle riflessioni che si faranno sui componenti della squadra, con i calciatori già osservati da molte pretendenti, bisognerà risolvere i rebus legati a Mario Lubrano ed Enrico Buonocore. Entrambi, protagonisti dello strepitoso biennio dell’Ischia, si ritrovano al bivio: dare continuità all’esperienza in gialloblù o catapultarsi in una nuova avventura sulla terraferma.
Le formazioni interessate non mancano, ma dipenderà tutto dal confronto tra le parti. Sulla situazione del direttore isolano, Batman è stato chiaro: “Credo che abbia fatto un lavoro difficilissimo, due capolavori che sono sotto gli occhi di tutti”. Le possibilità economiche che l’Ischia avrà a disposizione per la costruzione dell’organico saranno determinanti: “Se si rimane con il budget simile a quello di questa stagione, sarà un po’ problematico. Abbiamo parlato e mi ha espresso la sua visione, se ci sono queste situazioni può guardarsi intorno, è un ragazzo che ha ambizioni e credo che sia seguito da tante società perché ha fatto molto bene qui”. Per Buonocore invece sarà importante il colloquio che ci sarà con Carlino, qualche giorno dopo il primo vertice societario: “Con il mister stiamo lavorando tutti i giorni, spero di poterlo trattenere per un’altra annata, per il progetto tecnico in campo, per dare continuità a questo lavoro e a questa squadra che sta facendo veramente bene. Mi auguro e credo di poterlo tenere”.

Inoltre, negli ultimi due anni, le prestazioni e i risultati ottenuti hanno riavvicinato il pubblico al club e martedì 28 maggio è prevista una serata che coinvolgerà tutte le parti in causa. “Ai tifosi dico di stare tranquilli perché una base c’è, sto cercando di mettere dentro quel qualcosa in più che possa consentire all’Ischia di avere una squadra di livello e di poter competere in qualsiasi girone”, ha rivelato Taglialatela. Sarà un finale di maggio dunque decisivo, poi si aprirà la finestra estiva del calciomercato e bisognerà definire la posizione di diversi calciatori. Giacomarro, Baldassi e compagni sono ambiti dai top team della Serie D, la priorità però va data ai gialloblù a margine di un campionato fantastico. Intanto domenica pomeriggio si è giocata la finale playoff del girone ed è arrivato il verdetto: la Romana ha battuto il Cassino con il risultato di 3-1, vincendo quindi la mini-competizione. La doppietta di Calì e il gol di Sfanò hanno consegnato il successo alla brigata di D’Antoni.

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos