fbpx
venerdì, Aprile 19, 2024

Pallarito e Via Angelo Migliacccio, Legnini fa da stampella a Dionigi

Gli ultimi articoli

Per gli interventi urgenti il Comune si avvale del supporto del Commissario. Una opportunità prevista dalla Ordinanza n. 9 del 10 marzo 2023 e che era già stata sfruttata per cinque lavori di messa in sicurezza. Ora viene estesa per eseguire importanti opere di contenimento dei costoni

Il Comune di Barano ha deciso di avvalersi del supporto della Struttura commissariale per la realizzazione degli interventi di somma ed estrema urgenza conseguenti all’evento alluvionale del 26 novembre 2022.

Il supporto, ovvero le funzioni ausiliarie da parte di Legnini è previsto nell’Ordinanza n. 9 del 10 marzo 2023. E l’Ente se ne era già avvalso per la celere attuazione di cinque interventi ricompresi nel piano approvato dal Commissario. Sta di fatto che con l’Ordinanza n. 16 del 17 dicembre 2023 il piano è stato rimodulato, inserendo altri due interventi che interessano Barano. Di qui l’estensione delle funzioni ausiliarie.

La delibera approvata dalla Giunta richiama l’Ordinanza n. 9, che prevede che i Soggetti attuatori «sono tenuti ad inviare al Commissario, entro 10 giorni dall’entrata in vigore della presente ordinanza, per ciascun degli interventi “la eventuale manifestazione della volontà di non assumere la funzione di Soggetto attuatore ovvero di avvalersi di una o più delle attività di supporto messe a disposizione dal Commissario delegato”».

Infatti il Commissario delegato, «nel caso di comprovate e oggettive difficoltà operative del Soggetto attuatore, può svolgere le funzioni attuative, applicando le deroghe e le norme di semplificazione».

In particolare, può «assumere ed esercitare, in via esemplificativa, le seguenti funzioni e attività: a) procedere direttamente, in nome e per conto del Soggetto attuatore, alla selezione dell’operatore economico incaricato dell’intervento, utilizzando l’elenco degli operatori economici di cui all’articolo 9 della presente ordinanza, assegnando un termine al Soggetto attuatore per la stipula del conseguente contratto; b) ove si renda necessaria l’acquisizione di elaborati progettuali, anche solo nella forma dello studio di fattibilità tecnica ed economica, procedere alla selezione e alla contrattualizzazione diretta dell’operatore economico incaricato del servizio di progettazione, con l’acquisizione degli elaborati progettuali e il successivo trasferimento a titolo gratuito al Soggetto attuatore per l’avvio della procedura selettiva dell’impresa appaltatrice dei lavori; c) procedere alla selezione dell’impresa appaltatrice dei lavori, per la sua successiva contrattualizzazione da parte del Soggetto attuatore in qualità di stazione appaltante; d) ove ne ricorrano i presupposti, procedere in nome e per contro del Soggetto attuatore alla selezione, mediante la procedura dell’appalto integrato, dell’operatore economico incaricato della progettazione e della realizzazione dell’intervento, per la sua successiva contrattualizzazione da parte del Soggetto attuatore, in qualità di stazione appaltante.

Il Commissario delegato può altresì fornire ogni ulteriore attività di supporto e di committenza ausiliarie». Ancora, in via eccezionale, può provvedere «direttamente all’esecuzione degli interventi previsti e degli ulteriori interventi necessari alla messa in sicurezza».

IL PIANO RIMODULATO

Già ad aprile scorso il Comune di Barano, come detto, si era avvalso di tale possibilità e la Giunta aveva approvato lo schema di accordo con il Commissario Delegato per le funzioni ausiliarie, avvalendosi delle funzioni di supporto e stipulando la relativa convenzione per cinque interventi: Mitigazione del rischio consistente in interventi di decespugliamento, taglio arbusti ed eventuale sistemazione/realizzazione opere di contenimento dei fronti prospicienti strada carrabile – Via Chiummano – Importo Q.E. 200.000 euro; Lavori volti alla mitigazione del rischio presso l’Alveo Cava Zaffarano-Prima pulizia di un tratto – Importo Q.E. 320.000 euro; Lavori volti alla mitigazione del rischio presso Cava Pallarito – Importo Q.E. 70.000 euro; Lavori volti alla mitigazione del rischio presso i costoni prospicienti la Via Chiummano – Importo Q.E. 170.000 euro; Lavori volti alla mitigazione del rischio presso i costoni prospicienti la Via Vecchia Pallarito – Importo Q.E. 70.000 euro.

Con la rimodulazione del Piano approvata con l’Ordinanza n. 16 del 17 dicembre 2023 sul territorio di Barano sono stati inseriti altri due interventi per i quali il Comune assume la funzione di Soggetto Attuatore ma al contempo si avvale delle funzioni di supporto della Struttura commissariale: Lavori volti alla mitigazione del rischio presso i costoni prospicienti la via Vecchia Pallarito – Importo Q.E. 1.610.000 euro; Lavori di messa in sicurezza dei costoni di Cava Pallarito sottostanti la strada pubblica P.le Via Angelo Michelangelo – Importo Q.E. 1.100.000 euro.

E’ stato dunque approvato un nuovo schema di accordo «per lo svolgimento delle attività richieste dal Comune di Barano d’Ischia al fine di dare celere attuazione al piano degli interventi di somma urgenza ed estrema urgenza», che sarà sottoscritto dal responsabile del V Settore. La delibera è immediatamente eseguibile «onde consentire la celere sottoscrizione della convenzione da parte dell’Ente». Considerato che la finalità è proprio l’accelerazione nella realizzazione degli interventi di messa in sicurezza, che certamente può essere garantita dalla Struttura commissariale, a fronte delle difficoltà oggettive di operatività che possono incontrare i Comuni.

Attuazione celere

«… per lo svolgimento delle attività richieste dal Comune di Barano d’Ischia al fine di dare celere attuazione al piano degli interventi di somma urgenza ed estrema urgenza»

Gli interventi

Mitigazione del rischio presso i costoni prospicienti la via Vecchia Pallarito – Importo 1.610.000 euro. Messa in sicurezza dei costoni di Cava Pallarito sottostanti la strada pubblica P.le Via Angelo Michelangelo – Importo 1.100.000 euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos