fbpx
sabato, Aprile 20, 2024

Le ricerche di Antonella continuano! Ma da oggi cambiano le modalità operative

Gli ultimi articoli

Gaetano Di Meglio | Trascorrono le ore. Passano i giorni e la paura e l’ansia per i familiari di Antonella Di Massa e per tutti gli isolani aumentano. È una pressione sociale. Un’angoscia diffusa che potrebbe, però, terminare da un momento all’altro. In un abbraccio con la famiglia. Una famiglia unita 27 anni fa, quella che hanno costruito Antonella e Mimmo e che l’hanno coronata con le figlie Alessia e Flavia.
Antonella, come ormai sappiamo tutti, ha fatto perdere le sue tracce sabato mattina alle ore 12.17. Il momento preciso in cui il sistema di videosorveglianza della Chiesa di Succhivo l’ha fotografata passare sulla stradina che porta verso la zona di campagna della frazione del comune di Serrara Fontana.

L’allerta dei familiari e l’attenzione delle forze dell’ordine si è messa in moto fin da subito ed ha richiamato molti volontari che si sono recati presso il quartier generale allestito presso la sede dell’associazione Pro Loco Succhivo che ma aperto subito le sue porte a quanti stanno lavorando, da 5 giorni, senza sosta.
Di Antonella, però, nessun segnale. Nella giornata di ieri, tuttavia, i ricercatori coordinati dalla Compagnia Carabinieri di Ischia, coordinati dal capitano Tiziano Laganà, hanno allargato la zona delle ricerche. La prima porzione di territorio, per dirla con un termine tecnico, è stata bonificata sia grazie alle unità cinofili che hanno raggiunto l’isola sia dai voli eseguiti con gli elicotteri dei Vigili del Fuoco e, in particolare, della Guardia di Finanza che ha sorvolato l’isola con un velivolo equipaggiato dal termo scanner. L’apparecchio che restituisce immagini fotografiche e termografiche ad alta risoluzione.

Con l’arrivo di Mato, il cane molecolare del gruppo Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, lunedì mattina i ricercatori hanno identificato una porcilaia dove i cani hanno fiutato l’unica vera pista credibile. Dopo quel ricovero di campagna, poi, nulla di più.
Questa scomparsa, però, diventa sempre di più un mistero, soprattutto se consideriamo i giorni di ricerche vane e di nessuna segnalazione degna di nota.
Dalle 18 di oggi pomeriggio, tuttavia, cambiano le modalità di ricerca. Non ci saranno più gli elicotteri e anche il supporto dell’unità di Finanzieri dovrebbero terminare. Ma questo non significa che si fermeranno le ricerche. Cambiano le modalità e si avvia una fase diversa. Una fase con i riflettori più abbassati ma non spenti per provare a chiarire tutti gli aspetti di questa vicenda che, in verità, non sembra proprio essere del tutto lineare.

Sempre nella giornata di ieri, va evidenziato, che i cani impiegati nelle ricerche hanno segnalato una pista che ha portato al centro di Panza per poi non dare altri segnali.
L’ultimo appello della famiglia, diffuso l’altro ieri pomeriggio, è questo: “Chiediamo a chiunque potesse avvistare Antonella e specialmente a commercianti e agli esercenti di bar o punti di ristoro dell’intera isola di non allontanarla e trattenerla se possibile fino a quando non arrivano le forze dell’ordine. Potrebbe essersi spostata rispetto al luogo dove si stanno effettuando le ricerche. Indossa pantaloni neri con stivaletti e giubbotto blu con pelliccia bianca, sicuramente sporchi. Forse non indossa gli occhiali come si vede nella foto, non ha soldi né documenti. Come ulteriore indizio, potrebbe chiedere acqua non gassata e cappuccino senza cacao.

È probabilmente in stato confusionale, ma non è aggressiva per quanto possa essere sfinita, parla con tono di voce bassa e gentile chiede sempre per favore. Potrebbero essere utili anche filmati di telecamere, così come tenere qualche esercizio commerciale aperto anche oltre l’orario solito. Chi conosce le persone anziane che frequentano le piazze e magari non hanno i social, potrebbe mostrare la foto e chiedere informazioni. Grazie a tutti per la collaborazione”.
Il caso di Antonella, come era facilmente intuibile, è diventato un caso nazionale e ad Ischia sono tornate le telecamere di diverse trasmissioni nazionali. Oltre alla “vita in diretta”, ad Ischia è giunta anche una troupe di “Storie Italiane”, il programma mattiniero di Rai Uno con l’inviata Carla Lombardi che ha mostrato le immagini dell’ultimo ricovero di Antonella, oltre a raccogliere le impressioni dei tanti che si stanno impegnando nelle ricerche.

Tra i tanti, c’è Domenico Schiano. Pescatore altruista di Lacco Ameno che ha affidato al suo profilo facebook un messaggio dal contenuto importante che condividiamo: “Perché partecipo alle ricerche di questa persona scomparsa? Perché potrebbe essere mia sorella, mia mamma, mio padre, mio fratello, mia moglie. Oggi faccio un passo indietro! Perché? Semplicemente perché, se un quotidiano locale dà delle false informazioni è perché c’è un’omertà che mi spiazza (ti mandano a comprare il pepe). Mi sembra tanto che si stia cercando una gloria personale, insomma un trofeo da poter esibire.

Le associazioni dovrebbero collaborare tra loro per il bene comune invece c’è solo competizione. Oggi mi tolgo la casacca e indosso i panni di tutti i giorni perché, forse, solo con quelli si può cercare con mente libera da ogni ostacolo mentale. Da guardia ambientale a Domenico invito a tutti coloro che hanno il cuore sensibile a partecipare alla ricerca di una mamma e moglie che ha bisogno di essere ritrovata al più presto. Seguite il vostro istinto e per qualsiasi informazione contattate i Carabinieri”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos