fbpx
sabato, Aprile 20, 2024

Ischia-Romana: è scontro ad alta quota! La Cavese “tifa” Ischia. Il Cassino vota pareggio

Gli ultimi articoli

Scontro diretto ad alta quota tra due delle squadre più in forma della campionato. Appena tre lunghezze di distanza in classifica: l’Ischia è la sorpresa del girone e vive un periodo di fiducia dopo gli otto risultati utili consecutivi, la Romana condivide la piazza con il Cassino più avanti e si presenta al Mazzella con un poker rifilato all’ultima avversaria. La squadra, senza mister Enrico Buonocore in panchina ma guidata sapientemente da Simone Corino, sta collezionando punti su punti, superando altresì l’emergenza infortuni e riscoprendo soluzioni inedite dal resto del gruppo.
Dal 14 gennaio, giorno dello stop con la Flaminia, il club isolano viaggia a una media importante: cinque vittorie e tre pareggi per un totale di 18 punti conquistati sui 24 disponibili. Un rendimento, superiore a quello della capolista Cavese, che sta consentendo alla brigata gialloblù di lottare per un posto nella prossima griglia playoff.


Consolidata, per una sola settimana, la quinta posizione, l’Ischia vuole gioire ancora per cullare il sogno: con la Romana sarà un impegno probante, ma non decisivo. Gli isolani puntano all’aggancio, gli avversari arrivano al Mazzella con l’obiettivo di creare un gap. Mancano sette appuntamenti alla fine della stagione regolare e il gruppo ci crede. “Tutti allo stadio a sostenere la squadra della nostra isola”, è il messaggio lanciato dalla società, chiamata a confrontarsi con una compagine – quella laziale – costruita in estate per ostacolare il percorso delle corazzate campane. Da sorpresa a realtà solida: dopo aver chiuso il discorso salvezza, l’Ischia si prepara ad una delle partite più importanti degli ultimi anni.
Ha fatto invece clamore la sconfitta della Cavese al Lamberti: la prima della classe, guidata da Di Napoli, è obbligata al riscatto sul campo della Flaminia dopo il ko contro la Nuova Florida (attesa dallo scontro nella zona rossa con il Budoni, ndr). I biancoblù, intenzionati a scacciare i fantasmi della scorsa annata, dovranno fare a meno di due pilastri per il prosieguo: Zenelaj e Magri hanno riportato infortuni che richiedono, al momento, una pausa totale dalle attività, con i tempi di recupero che dovranno essere valutati nelle prossime settimane. Se il popolo blufoncè spera in un risultato positivo dell’Ischia, c’è chi preferirebbe un pareggio.
Il Cassino condivide la posizione con la Romana, ma il margine sui gialloblù è di appena tre punti. Nei pensieri della truppa di Carcione non c’è solo l’appuntamento con il Trastevere (che ha salutato Venturi qualche ora fa per accogliere Stirpe e Tajarol, ndr): i biancazzurri cercheranno di ottenere qualche informazione dal Mazzella, considerata la contemporaneità.
Tre pareggi di fila per la Nocerina e diverse occasioni mancate per accorciare sulla capolista. Nel prossimo turno di campionato al San Francesco spicca il testa a testa con il San Marzano, formazione protagonista di un successo convincente contro l’Ostiamare. I biancoviola vanno a caccia del bottino pieno contro la Boreale, la Costa Orientale Sarda (prima inseguitrice dell’Ischia, ndr) accoglierà la Cynthialbalonga. Nelle fasce basse della classifica ci sono in programma altri due scontri diretti.
Il Gladiator, che ha comunicato ai suoi tifosi l’accesso gratuito all’impianto, sfiderà l’Anzio in una partita che metterà in palio una posta vitale per le ambizioni stagionali. Incrocio tra deluse sarde per un derby affascinante: il Latte Dolce farà tappa sul terreno di gioco dell’Atletico Uri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos