fbpx
giovedì, Maggio 23, 2024

Eccellenza. Rione Terra-Real Forio 0-2. Real Forio convincente e Rione Terra battuto, i turchi vedono la salvezza

Gli ultimi articoli

Un gol per tempo e l’esame superato a pieni voti. Il Real Forio non sbaglia l’atteggiamento e con convinzione va a prendersi i tre punti allo stadio Chiovato di Bacoli: battuto il Rione Terra che saluta l’Eccellenza e torna in Promozione.

Un successo importante quello ottenuto dai ragazzi di Carlo Sanchez che fanno un passo importante verso la salvezza e arrivano con la massima autostima alla prossima gara, forse la più importante della stagione, in un vero e proprio scontro diretto con il Pomigliano. Vittoria notevole e meritata per la squadra biancoverde che gioca bene, imponendo la propria idea di calcio, e che affronta l’impegno con determinazione e decisione.
Ci pensa Arrulo a mettere in discesa il confronto con una deviazione sugli sviluppi di un calcio d’angolo, poi in avvio di secondo tempo Tomasin segna il definitivo 2-0 che permette ai compagni di uscire dalla trasferta con l’intera posta in palio.

E dunque il Forio fa un altro balzo verso il traguardo in una stagione complicata, sul piano dei risultati e della continuità. Le ambizioni stravolte in corso d’opera daranno il via sicuramente ai bilanci finali del club che, oggi, è concentrato principalmente sulla salvezza. Bisogna portare la nave in porto e assicurarsi la permanenza in categoria, ci sarà il tempo delle valutazioni per capire cosa sia mancato in questo anno sportivo.
La brigata intanto rientra sull’isola con tre punti in più, la serenità ritrovata e con la consapevolezza che saranno giorni importanti in vista del prossimo match in esterna. In quattro squadre condividono la posizione a quota 31 punti, ma il Savoia chiuderà con il posticipo e dovrà osservare un turno di riposo. Sette giorni di attesa e probabilmente arriverà il verdetto nei piani bassi della classifica.

LA GARA

Vince, convince ed esulta in trasferta. Il Real Forio batte il Rione Terra, torna al successo in campionato e raccoglie l’intera posta in palio allo stadio Chiovato di Bacoli. Tre punti importanti per la squadra di Carlo Sanchez che ha il mirino puntato sulla permanenza nel massimo torneo regionale, da raggiungere in queste giornate per mettere alle spalle un campionato non esaltante. Il team del patron Luigi Amato ritrova il bottino pieno, che mancava dalla gara casalinga con il Givova Capri Anacapri, e manda un segnale alle altre avversarie impegnate nella lotta salvezza. Contro la brigata di Gennaro Monaco inoltre arriva il terzo assolo dell’era Sanchez. Senza D’Alessandro e Cabrera, lo staff tecnico opta per Boussaada accanto a Di Costanzo e con Tomasin esterno basso. In avanti ci sono il rientrante Filosa e Carnicelli a supporto di Acosta. Torna nell’undici di partenza anche capitan Sogliuzzo. Nell’altra metà campo spicca il volto dell’ex Capone dal primo minuto.

Nel pacchetto arretrato un’altra vecchia conoscenza del calcio isolano: il difensore Capogrosso. In avvio di partita biancoverdi subito pungenti con un tiro-cross di Acosta che si spegne sul fondo. Passano pochi secondi e gli ospiti protestano per una parata di Casolare fuori dall’area di rigore, l’arbitro fa proseguire. Al 7’ errore in costruzione dei flegrei, Filosa recupera il pallone e scodella dalla corsia mancina: Carnicelli stacca di testa all’altezza del secondo palo e trova la risposta del portiere che si rifugia in corner. Sugli sviluppi dell’angolo, Arrulo è pronto e da distanza ravvicinata deposita in porta per il vantaggio isolano. La reazione dei padroni di casa si fa attendere troppo e quindi il centrocampista cerca di bissare ancora con un’incornata al 20’ su pennellata di Pistola, questa volta Casolare riesce ad intercettare e ad allontanare la minaccia. Al 22’ Sogliuzzo non controlla bene e si apre la strada alla ripartenza locale, Ranieri calcia dal limite ma manda a lato della porta difesa da Iandoli. Alla mezz’ora nuova sventagliata dalla trequarti in area, Carnicelli innesca Sogliuzzo che sale in cielo e non indirizza verso il bersaglio. Il Rione Terra, che sostituisce Cacciuottolo con Accietto, cresce con il passare dei minuti e nel finale della frazione iniziale va vicinissimo al pareggio. Al 42’ è il grande ex della giornata ad andare a centimetri dal gol: Capone si avventa su un traversone proveniente dalla destra e con un piattone al volo trova il palo interno a portiere battuto. Allo scadere del tempo Carandente ingaggia un duello in velocità con Pistola e spedisce di un soffio alto sopra la traversa.

Poco prima del rientro negli spogliatoi Casolare deve smanacciare in angolo la punizione di un ispirato Pistola. Il Real Forio rientra in campo ed è determinato nel voler chiudere la contesa. Bastano due minuti ai ragazzi di Sanchez nella ripresa per agguantare lo 0-2. I turchi recuperano il possesso del pallone fuori dall’area di rigore flegrea, Tomasin fa partire una botta vincente che beffa l’estremo difensore e mette in cassaforte i tre punti. Con il doppio vantaggio, Filosa e compagni amministrano bene e tengono a distanza gli avversari. Gli uomini di Monaco si fanno vedere al 74’ con la conclusione a giro di Accietto e all’80’ con un colpo di testa di Di Gennaro, su quest’ultimo Iandoli deve volare e deviare in corner. Da segnalare per il Forio l’espulsione di Tomasin: il duttile calciatore biancoverde, già ammonito, interviene in fase difensiva colpendo la palla con la mano secondo l’interpretazione del sig. Matrone. L’arbitro dunque estrae il secondo giallo e di conseguenza il rosso per l’esterno argentino. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti gestiscono e si assicurano il bottino al triplice fischio. Il club di Amato, con i tre punti conquistati, fa un balzo importante verso la salvezza. E tra una settimana c’è in programma un nuovo scontro diretto, ancora in trasferta: ad attendere gli isolani sarà il Pomigliano, reduce da un 3-1 rifilato alla Mariglianese. Per il Rione Terra invece si spalancano le porte della Promozione.

IL TABELLINO

Rione Terra: Casolare, Savarise, Iammarino (58’ Barletta), Della Monica (79’ Di Gennaro), Capogrosso, Foti, Capone (54’ Napolitano), Cacciuottolo (34’ Accietto), Ranieri (54’ Salazaro), Gioielli, Carandente. A disp.: Poerio, Scarpati, Amodio, Liardo. All.: Monaco
Real Forio 2014: Iandoli, Arrulo (70’ Arcamone), Boussada, Carnicelli (59’ Vincenzi), Acosta (79’ Accurso), Sogliuzzo, Pistola, Tomasin, Di Meglio (59’ Castagna), Di Costanzo, Filosa (86’ Cerase). A disp.: Re, Iacono, Iaccarino, Carissimi. All.: Sanchez
Arbitro: Matrone di Torre del Greco
Assistenti: Giugno e Ievolella
Marcatori: 8’ Arrulo, 47’ Tomasin
Ammoniti: Iammarino, Napolitano, Salazaro, Cacciuottolo (RT); Tomasin, Boussada (RF)
Espulsi: 76’ Tomasin (RF) per doppia ammonizione
Angoli 5 – 5
Recupero 1’ e 5’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos