fbpx
sabato, Aprile 20, 2024

Eccellenza. Real Forio-Capri 2-1. Il derby delle isole parla foriano. Anzi no, parla argentino. Acosta, che magia!

Gli ultimi articoli

Ci aveva provato in passato, anche con giocate apparentemente più semplici. Imprecisione, bravura dei portieri o sfortuna gli avevano negato l’esultanza. Nel derby delle isole parte dalla panchina, entra e decide. Un gesto tecnico pregevole, bellissimo e di prima intenzione. Una rovesciata perfetta, che infila l’estremo difensore e che vale tre punti d’oro per il Real Forio.

Acosta lascia il suo primo timbro in biancoverde con un gol fantastico: il Givova Capri Anacapri va ko e Carlo Sanchez torna a sorridere. Una partita tosta e complicata per i turchi che devono fare i conti con l’intraprendenza e la spensieratezza degli avversari. L’approccio al match è positivo, ma non mancano gli svarioni e le indecisioni in fase di disimpegno. Qualche errore di troppo rischia di rovinare il buon avvio, poi ci pensa il solito Filosa a stappare la sfida dopo un cross proveniente dalla fascia mancina dove la squadra riesce a lavorare meglio. Il gruppo si divora l’occasione del potenziale raddoppio con Arrulo e gli azzurri ne approfittano per siglare il pareggio.

Nel finale gli avversari crescono e prendono campo, il Forio è costretto ad attendere il duplice fischio dell’arbitro per evitare ulteriori difficoltà. Nella ripresa la partita viaggia sul binario dell’equilibrio, qualche tentativo da una parte e dall’altra ma il punteggio resto inchiodato. L’intuizione di Acosta, al minuto 76, cambia la natura del match e permette al club di Amato di ritrovare i tre punti al Calise. Primo gol per l’attaccante e prima vittoria della squadra nel 2024 davanti al proprio pubblico.
Gioia ed entusiasmo che vanno subito in archivio, tra pochi giorni c’è già un altro appuntamento in programma: sul campo dell’Ercolanese si andrà a caccia della continuità.

LA GARA

L’impatto positivo, qualche incertezza, il momentaneo vantaggio e la risposta degli avversari. Poi la giocata che risolve il match, destinato all’equilibrio, per i tre punti ritrovati davanti al pubblico biancoverde. Il Real Forio dimentica le due sconfitte consecutive e torna alla vittoria: battuto il Givova Capri Anacapri nel derby delle isole. La squadra di Carlo Sanchez conquista il bottino pieno al Calise, si rilancia in classifica e mette in cassaforte un’altra posta utile per l’obiettivo salvezza. Il gruppo va oltre le difficoltà e gli episodi, risolvendo la partita con personalità e assicurandosi il successo con un’acrobazia spaziale di Acosta nell’ultimo quarto d’ora.

Lo staff si affida alla solita difesa a quattro composta da D’Alessandro, Cabrera, Di Costanzo e Pistola, oltre all’inamovibile Iandoli tra i pali. Sogliuzzo prende le chiavi del centrocampo assieme a Castagna e Arrulo, Pelliccia e Tomasin si muovono in zona più avanzata con Filosa. E proprio quest’ultimo è il protagonista in avvio con un traversone pericoloso, la retroguardia ospite si salva in extremis con un intervento di Campanile. All’11’ occasione per gli azzurri: disimpegno sbagliato di Arrulo, Principe tenta di sorprendere Iandoli dalla distanza ma spedisce sul fondo. Si gioca con intensità in mezzo al campo, al 22’ il Forio passa in vantaggio: Pistola e Pelliccia lavorano sulla sinistra, la sfera arriva in area dove Filosa aggancia, supera Pezzullo e insacca alle spalle di Santangelo. Tre minuti dopo i padroni di casa hanno la chance per raddoppiare, ma il portiere avversario si oppone con una grandissima parata. Pelliccia scappa a sinistra e scarica in area per Arrulo, il centrocampista fa partire il tiro da ottima posizione ma trova la replica provvidenziale dell’estremo difensore.

La reazione del Givova Capri Anacapri porta la firma di Giliberti da fuori, Iandoli neutralizza al 28’. I biancoverdi abbassano leggermente l’intensità e al 37’ i ragazzi di Rea agguantano il pareggio. Navarrete, servito da un compagno, vola sulla fascia e pennella un cross sul secondo palo, Principe svetta e supera Iandoli. Il Forio accusa il colpo e l’undici azzurro sfiora la seconda rete con Tassiero al 43’: la sua conclusione finisce tra i guanti del numero uno locale. In pieno recupero Ciranna recupera la palla e calcia dalla trequarti, ancora Iandoli fa un miracolo e manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

Nel secondo tempo non si registrano tantissime occasioni, all’alba della ripresa Principe non sfrutta una potenziale opportunità e l’azione sfuma. Al 57’ Vincenzi innesca Filosa che punta un avversario e conclude, il Calise si prepara ad esultare ma la mira è imprecisa. La brigata di Rea cerca di appoggiarsi alla qualità di Giliberti, poi è Tassiero a chiamare in causa Iandoli. Al 76’ i turchi raddoppiano. Sugli sviluppi di una rimessa laterale di Pistola, Acosta – entrato in campo qualche minuto prima – si coordina in rovesciata e fulmina Santangelo. Primo timbro per l’attaccante che si conferma un elemento imprescindibile nello scacchiere.

Passano cinque minuti e il portiere del Forio è super sul sinistro di De Vivo. Il Givova Capri Anacapri si spinge in avanti alla ricerca del nuovo pareggio, gli uomini di Sanchez hanno le occasioni per chiudere l’incontro ma in contropiede si divorano più volte la rete. Nei minuti finali Filosa è troppo altruista, sbagliando il passaggio per Carnicelli. Poi Iaccarino, a porta vuota, non indirizza da lontano. Al triplice fischio si torna ad esultare al Calise, la squadra di patron Amato mette alle spalle le due sconfitte di fila e ritrova la vittoria sull’isola (prima volta in questo 2024 dopo tre pareggi e un ko, ndr). Un successo che fa salire il Forio a quota 27 punti, tenendo dunque la zona playout a distanza. Il calendario intanto dice che ci sono pochi giorni a disposizione per preparare il prossimo appuntamento stagionale. Nel turno infrasettimanale infatti i biancoverdi saranno di scena in trasferta contro l’Ercolanese, reduce dal blitz sul campo del Rione Terra.

Il tabellino: Real Forio – Capri Anacapri 2-1
Real Forio 2014: Iandoli, Arrulo (54’ Acosta), Sogliuzzo, Pistola, Tomasin (46’ Carnicelli), Pelliccia (46’ Vincenzi), Cabrera, Di Costanzo, Filosa, D’Alessandro (65’ Boussada), Castagna (57’ Iaccarino). A disp: Re, Accurso, Iacono, Cerase. All. Sanchez
Givova Capri Anacapri: Santangelo, Sirabella (83’ Diop), De Vivo (89’ Metafora), Tassiero, Pezzullo, Navarrete (87’ Oliva), Ciranna (66’ Ruggiero), Principe, Giliberti, Campanile (66’ Cavallini), Di Martino. A disp: Torino, De Marzo, Luongo, Izzo. All. Rea
Arbitro: Ganzerli di Frattamaggiore
Assistenti: Rocco e Pipola
Marcatori: 22’ Filosa (RF); 37’ Principe (GCA), 76’ Acosta (RF)
Ammoniti Boussada, Carnicelli, Filosa, in panchina Sanchez e Pisani (RF); Campanile e Santangelo (GCA). Angoli 3-2. Recupero 1’ e 6’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos