fbpx
martedì, Aprile 16, 2024

Serrara, per i lavori al cimitero. Irene Iacono punta ai fondi del Pnrr

Gli ultimi articoli

Il Comune di Serrara Fontana provvederà, con le risorse del Pnrr, alla esecuzione di lavori adeguamento e messa in sicurezza del Cimitero di Serrara.
I fondi destinati agli Enti locali erano stati istituiti inizialmente nel 2019 e finalizzati a «investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di: efficientamento energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili; sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche».
In base alla popolazione, al Comune di Serrara Fontana è stato attribuito un contributo di 50.000 euro.

Successivamente i contributi sono confluiti nella Missione “Interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei comuni” del Pnrr.
Resta ad ogni modo la clausola che il Comune beneficiario del contributo è tenuto ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 settembre di ciascuna annualità.
Una scadenza vicina e così l’Amministrazione di Irene Iacono si è attivata con sollecitudine per progettare e affidare i lavori al cimitero, che oltre all’adeguamento e messa in sicurezza, prevedono «opere necessarie per l’abbattimento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazione di un locale wc accessibile a diversamente abili, la realizzazione di rampe di modesta entità per rendere agevole il percorso degli stessi all’interno del Cimitero comunale nonché la realizzazione di ulteriori piccole lavorazioni».

Il progetto esecutivo predisposto dal responsabile del Servizio Tecnico arch. Alessandro Vacca e approvato a tambur battente dalla Giunta presenta ovviamente l’importo di 50.000 euro, di cui 39.591 per i lavori.
Vacca ha proceduto all’affidamento diretto sulla piattaforma Asmecomm con il criterio del minor prezzo, invitando l’impresa Fruttaldo Agostino di Quarto, che ha praticato un ribasso del 2%. Procedendo a formalizzare l’aggiudicazione definitiva per 39.154,55 euro oltre Iva senza sforare il termine imposto del 15 settembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos