fbpx
giovedì, Maggio 23, 2024

Serie D. Sala Stampa. Buonocore avvisa il Gladiator: “È un derby e ci teniamo. Non fischiate Gemito”

Gli ultimi articoli

L’Ischia Calcio sarà di nuovo protagonista tra le mura dello stadio Mazzella. A pochi giorni dalla partita vinta contro l’Atletico Uri, la squadra di Enrico Buonocore si prepara ad accogliere il Gladiator sull’isola.

Il tecnico gialloblù, nel corso della conferenza stampa di presentazione del match, ha commentato l’ultima prestazione della sua brigata: “Ho visto una partita dove nei primi venti minuti abbiamo fatto abbastanza bene, creando anche due o tre situazioni importanti. Poi c’è stata l’espulsione, secondo me ingiusta perché il ragazzo (Quirino, ndr) non ha fatto assolutamente nulla. Si è scontrato con un avversario. Nei 70’ successivi, abbiamo gestito come dovevamo fare: invece di giocare con il 4-3-3, ci siamo messi con il 4-2-2-1 perché Talamo si è spostato a sinistra e Baldassi ha preso il ruolo di punta, con Di Meglio largo a destra e la coppia Maiorano-Trofa a centrocampo. Abbiamo fatto abbastanza bene, non abbiamo mai subito. Quando ci siamo mossi per i cambi, pensavamo che la partita finisse 0-0. C’è stata questa situazione che ha portato al calcio di rigore, con un contatto avvenuto fuori area. L’arbitro ha deciso così e siamo riusciti a vincere la partita. Se avessimo giocato in parità numerica, sicuramente avremmo fatto meglio e segnato prima. Nei 70’ di inferiorità, la squadra ha lavorato e fatto molto bene, rischiando poco.

È stata aggressiva in avanti. Per la prestazione sono contento. Per quanto riguarda il gol di Nicola (Talamo, ndr), lo aspettavamo da tanto tempo. Siamo tutti molto contenti, speriamo sia solo l’inizio. Da qui alla fine del campionato e poi nei playoff, ci auguriamo che possa aiutarci con i suoi gol”.

Il post partita di sabato è stato caratterizzato dalle polemiche per la direzione arbitrale, Buonocore si è espresso in merito: “Secondo me è una vittoria meritata. Siamo rimasti in dieci dopo venti minuti, Quirino non doveva essere espulso. Poi sicuramente ci sono delle situazioni a favore e a sfavore dell’Atletico Uri, ricordo ad esempio la partita che ha disputato contro il Latte Dolce. Nelle partite può capitare un episodio del genere, sicuramente il contatto che ha portato al rigore era fuori area. Nel complesso però loro hanno avuto il vantaggio di giocare in undici contro dieci e hanno fatto poco per vincere. Alla fine hanno meritato la sconfitta perché se resti con l’uomo in più per 70’ e fai poco, è giusto che alla fine perdi”.

Sulla condizione dei singoli e sul momento della squadra: “Giacomarro sarà a disposizione, Patalano resterà ancora fuori. Non ci sarà Montuori. Poi sono tutti disponibili. Ci siamo allenati bene, la squadra è tranquilla e abbiamo lavorato su quello che bisogna fare domenica. Sabato ci sarà la rifinitura e poi affronteremo questa partita che per noi è molto importante, dobbiamo dare continuità. È un “derby” e ci teniamo molto, l’Ischia farà una grande partita e proverà a fare risultato pieno. Voglio una prestazione di squadra che corre in avanti e pressa gli avversari, senza nessun tipo di problema. È stata la nostra forza e non cambiamo l’atteggiamento. Gli altri ci conoscono, ma non cambieremo i nostri concetti. Questo mese sarà molto importante, non molleremo un centimetro. Cercheremo di arrivare più in alto possibile in classifica”.

Buonocore ha chiuso la conferenza con una breve analisi sul Gladiator e ha parlato del ritorno di Gemito al Mazzella: “Mi aspetto una squadra organizzata. Con il ritorno dell’allenatore, gioca con il 3-5-2. È un avversario che si è rafforzato molto, ha avuto una continuità di risultati e avrebbe meritato qualcosa in più in alcune partite poi pareggiate. Sarà una gara molto difficile perché affronteremo una formazione che si deve salvare. Anche loro saranno consapevoli che venire a giocare qui non è semplice. Come ambiente ci teniamo molto a questo impegno. Non vogliamo sbagliare. Mi aspetto una grande prova da parte dei ragazzi.

Gemito? Non lo posso salutare perché non posso venire al campo. Chi c’è al mio posto, lo saluterà per me. Mi auguro che non venga fischiato. Ha fatto una scelta, che può essere giusta o sbagliata. Il ragazzo, nell’anno e mezzo con noi, è stato un giocatore importante per l’Ischia e si è sempre comportato molto bene. Lo abbiamo cresciuto e gli vogliamo bene. Mi auguro che venga accolto bene. Dobbiamo superare anche queste situazioni qui”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos