fbpx
domenica, Marzo 3, 2024

Serie D. Il focus. Luca Quirino, l’under un po’ campione, un po’ «cugino»

Gli ultimi articoli

Dalla Promozione con il Procida alla Serie D con l’Ischia per un doppio salto di categoria. Un breve periodo d’ambientamento, la fiducia del club e l’inserimento graduale nell’undici. Luca Quirino ha scalato le gerarchie, ricoprendo un ruolo di primo piano nelle idee tecniche. Dopo il gol sul campo della Romana lo scorso novembre, l’ex biancorosso trova anche il primo acuto davanti al proprio pubblico. Sfortunato contro la Nuova Florida, con l’acrobazia finita sul palo, Quirino non sbaglia sul passaggio delizioso di Talamo dopo una super giocata. Posizionato sulla giusta mattonella, la conclusione sotto la traversa e la sfera in rete.

Poi l’esultanza con i compagni e con i tifosi, un urlo liberatorio e la gioia in una domenica da ricordare. “È arrivato dal Procida, ha avuto bisogno di tempo per inserirsi e ora è pronto. Anche fisicamente è cresciuto molto, ha qualità. A me piace, secondo me ha ancora grandi margini di miglioramento. Sono cinque mesi che sta con noi, mi piace come si allena ed è sempre sul pezzo, migliora di giorno in giorno”, disse Buonocore qualche settimana fa.

E le qualità del talento isolano trovano conferme ogni fine settimana: “Sembra che sia stanco, ma ha una grande forza”. Il processo di crescita deve portare a una maggiore continuità all’interno della partita, evitando quindi i momenti di pausa. Quirino ha appena diciannove anni, importanti margini per consacrarsi e un futuro brillante. Intanto si gode la prima rete casalinga, la seconda stagionale. E dopo la sosta cercherà di dare il suo contributo all’Ischia per chiudere la stagione nel migliore dei modi.

Foto Francesco Di Noto Morgera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli