fbpx
venerdì, Aprile 19, 2024

Sanny Mattera: “Esito scontato. Vengono a fare gli apertivi, mi potevano avvisare”

Gli ultimi articoli

Con Sanny Mattera al Ristorante Scogli dell’Innamorati. E’ un po’ l’epilogo tra virgolette di una vicenda un po’ nuova. Era difficile sentire “il Comune di demolisce”, però questa volta mi sembra che sia proprio questo il riassunto. Rigettato il condono, oggi, per l’ennesima volta, provano a demolire quello che è stato uno dei ristoranti storici e iconici comunque della costa Via Giovanni Mazzella a Forio.

Diciamo che il comune non ha vinto contro il privato perché non era una battaglia, non è una guerra ma procediamo in maniera democratica. Dopo tre tentativi abbiamo trovato un accordo con i tecnici comunali che per la riqualificazione di questo luogo. Noi eravamo consapevoli, dopo la morte di mio zio, che questa vicenda terminava così ed eravamo consapevoli che bisognava riqualificare la situazione, ma non in questo modo. Così, con questi sotterfugi. E’ stato brutto doverlo sapere da altre persone. Purtroppo, a me personalmente nessuno mi aveva avvisato di niente. E’ questa la cosa brutta che mi ha lasciato male, perché mi potevano avvisare. Vengono al Bar Maria a prendersi un caffè e mi potevano dire, guarda Sanny, dobbiamo andare a terra. Avremmo trovato una soluzione insieme. Ero, eravamo pronti a trovare tutte le soluzioni migliori per il paesaggio di Forio, perché ci tengo a Forio e questa era una delle cose più belle e ci tengo a fare una cosa bella. La cosa che mi ha fatto star male è che hanno fatto tutto di nascosto e non mi hanno tenuto al corrente di niente. Tutt’altro. Tutto questo fa male questo perché uno reputa amici, siamo a Ischia, siamo a Forio, tra di noi prendiamo un aperitivo, mangiamo insieme e poi, alla fine, una persona mi chiama la sera per la mattina e dice domani mattina demoliamo.

Il tuo è un risentimento più personale, sociale, diciamo civile e politico?
“Politico? (ride). Si, civile un po’ di tutto. E’ stato questo l’unico dispiacere perché ero pronto a sedermi a tavola con i tecnici senza far venir Carabinieri, Vigili Urbani, Polizia e trovare un accordo tra le parti. Un accordo civile, bello e senza fare tutto questo clamore, uscire su Internet, Facebook, giornali e altro.
Giovedì verranno a demolire. Poi, come si procede?
“Abbiamo trovato un accordo: noi sgomberiamo l’area privata e loro, il comune, demolirà, perché hanno procinto di mettere in sicurezza il costone. Dopo queto, presenteremo un progetto di riqualificazione della dell’area privata. Sperando che nostro zio ci faccia una preghiera e ci faccia riprendere questa attività storica”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here