fbpx
giovedì, Maggio 23, 2024

Mercoledì 1° maggio inizia ufficialmente l’estate a Casamicciola Terme con un evento live di qualità: il concerto di Enzo Gragnaniello

Gli ultimi articoli

Il chitarrista e cantautore napoletano, vincitore di 4 targhe Tenco e che è stato autore per brani di numerosi artisti tra cui artisti tra cui Andrea Bocelli, Mia Martini, Roberto Murolo, Ornella Vanoni ed Adriano Celentano ed ha pubblicato numerosi album diventando uno degli artisti napoletani più apprezzati dalla critica. Indimenticabile la sua “Cu mme”, interpretata insieme a Murolo e Mia Martini che rilancia a livello internazionale la canzone napoletana moderna, diventando molto popolare in Spagna e sarà utilizzata come sigla del G7 di Napoli del 1994.

Oltre al dialetto, compone anche canzoni in italiano, pubblicate negli album “Un mondo che non c’è” del 1993 e “Cercando il sole” del 1994. Enzo Gragnaniello, in più, si conferma un eccellente autore di canzoni anche per altri artisti: per Mia Martini scrive “Donna” (1989) e “Stringi di più” (1990), per Roberto Murolo scrive “Sta musica” (1991) e “Cercanno ’nzuonno” (1992), per Adriano Celentano scrive “Cercami” (1996), per Gerardina Trovato scrive “Il sole dentro” (1997), per Andrea Bocelli e Dulce Pontes scrive “’O mare e tu” (1999).

La sua musica è un mix di culture e di suoni di tutto il mondo: dal fado portoghese al rock, dalle sonorità etniche alle melodie partenopee. Come lo stesso artista afferma, la sua musica “non ha frontiere né limiti, perché arriva dritto all’anima”. Nel 2018 ottiene la candidatura al David di Donatello per il brano “Vasame” interpretato da Arisa ed incluso nella colonna sonora del film “Napoli velata” di Ferzan Ozpetek.

Nel 2019 pubblica l’album “Lo chiamavano vient’ ’e terra”, per il quale riceve per la quarta volta la Targa Tenco. Appuntamento quindi per mercoledì 1° maggio, alle ore 21.30, in piazza Marina per il concerto di Enzo Gragnaniello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos