fbpx
sabato, Aprile 20, 2024

La Giunta di Ischia ha aggiornato il fabbisogno di personale per il triennio 2024/2026. Nell’uovo di Enzo un “carico” di assunzioni

Gli ultimi articoli

Ben tredici nuovi “posti al sole” tra tempo indeterminato e determinato, oltre alle progressioni e ai tirocini attivati dall’Ambito N13. Per fare posto ai neo assunti, pensionamento d’ufficio per i dipendenti che abbiano maturato l’anzianità contributiva. Istituito un nuovo Servizio per il paesaggio

Dall’uovo di Pasqua del sindaco di Ischia Enzo Ferrandino la “sorpresa” (si fa per dire) di un bel numero di assunzioni programmate per il triennio 2024/2026. Ben tredici tra tempo indeterminato e determinato, più progressioni interne. Collocando a riposo “d’ufficio” i dipendenti anziani.

E’ questo il succo della delibera di Giunta che ha approvato la Programmazione del fabbisogno del Personale 2024/2026 e la dotazione organica da allegare al Documento Unico di Programmazione (DUP).

Le assunzioni sono possibili in quanto il Comune ha rispettato il pareggio di bilancio; «è assicurato il contenimento delle spese di personale con riferimento al valore medio del triennio 2011-2013, pari ad euro 4.559.275,15». Ed inoltre «l’Ente ha un rapporto tra la spesa del personale e quella corrente non superiore al 20%».

Il che sta a significare che «questo Comune rientra tra gli enti virtuosi che nel corso del corrente esercizio possono incrementare la spesa di personale per assunzioni a tempo indeterminato».

La delibera ricorda anche che nell’ambito del processo di revisione degli assetti organizzativi «è in essere procedura di mobilità interna per l’ottimale locazione delle risorse umane disponibili».

La Giunta ha così proceduto ad aggiornare la programmazione del fabbisogno del personale modificando quanto approvato a gennaio dello scorso anno per il triennio 2023/2025.

Per quanto riguarda la Polizia Locale, viene confermata, «al fine di mitigare la riduzione di organico del corpo di polizia locale per quiescenza, procedura assunzionale a tempo indeterminato e pieno mediante avviso pubblico di mobilità volontaria di n.1 unità a tempo pieno, area degli istruttori, profilo di agente di polizia locale».

Oltre alla mobilità, un’altra unità a tempo indeterminato e pieno nell’area degli istruttori, profilo di agente di polizia locale, verrà assunta utilizzando le graduatorie di altri Comuni.

Per il 2024 è previsto inoltre il passaggio a tempo pieno di tre dipendenti inquadrati nell’area dei Funzionari e dell’elevata qualificazione «attualmente in servizio presso l’ente a tempo indeterminato in regime part time nell’area amministrativa e tecnica».

Viene confermata la procedura concorsuale per tre assistenti sociali – Area dei Funzionari e dell’elevata qualificazione – a tempo indeterminato e pieno, «al fine di rafforzare l’attività dei servizi sociali».

Ancora, ricorrendo a graduatorie di altri Enti o in subordine indicendo concorso, viene confermata la procedura assunzionale a tempo indeterminato part-time (50% del tempo pieno, 18 ore settimanali) di una unità Area dei funzionari e dell’elevata qualificazione con profilo professionale di specialista in attività amministrative, al fine di rafforzare l’attività dei servizi dell’area amministrativa.

Ancora verrà assunto un tecnico (ingegnere o architetto) nell’area dei funzionari e dell’elevata qualificazione a tempo indeterminato part-time (50% del tempo pieno, 18 ore settimanali), sempre ricorrendo ad altre graduatorie o in subordine a procedura concorsuale.

Viene anche confermata la procedura comparativa per una progressione tra le aree, dall’Area degli istruttori all’Area dei Funzionari e dell’elevata qualificazione, profilo di specialista in attività tecniche.

Assunzioni a tempo determinato ex art. 110 per massimo due posizioni di incarichi di elevata qualificazione, di cui uno a tempo pieno e uno a tempo parziale (50% del tempo pieno, 18 ore settimanali); quattro incarichi Area dei Funzionari e dell’elevata qualificazione, di cui due a tempo pieno e due a tempo parziale (50% del tempo pieno, 18 ore settimanali), nel rispetto dei limiti di spesa per lavoro flessibile.

Sempre rientrando in tali limiti, via libera alla attivazione da parte dell’Ambito N13 di tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione «finanziate con fondi di terzi e per un valore massimo previsionale di euro 50.000,00 a carico dell’Ente».

La Giunta attesta ancora una volta «che alla luce dell’attuale contingente di personale e degli ulteriori collocamenti in quiescenza nel corrente e successivo periodo di programmazione l’attuazione del programma del fabbisogno del personale sopra illustrato rispetta ampiamente i vincoli menzionati, mantenendosi in linea con la spesa sostenuta negli ultimi anni al disotto della media del triennio 2011/2013».

PROGETTI PNRR

L’Amministrazione comunale ovviamente si riserva «la possibilità di modificare in qualsiasi momento la programmazione del fabbisogno di personale, approvata con il presente atto, qualora si verificassero esigenze tali da determinare mutazioni del quadro di riferimento relativamente al triennio in considerazione».

La delibera ha anche proceduto ad approvare la revisione degli assetti organizzativi, con la istituzione di un nuovo servizio denominato “Servizio 8 – Pianificazione paesaggistica del territorio – Paesaggio, «al fine di accelerare l’evasione delle pratiche in tema di paesaggistica, senza distogliere le risorse a disposizione dalle attività di supporto operativo all’attuazione dei progetti Pnrr e del Piano nazionale complementare Pnc; in linea, inoltre, con le innovazioni introdotte e finanziate dal Pnrr, è accorpata l’attività di notifiche e protocollo dell’intero Ente, nell’ambito del Servizio 14».

Se da un lato Enzo Ferrandino decide tante nuove assunzioni, la nota “dolente” è il pensionamento dei dipendenti anziani. La delibera approva che, «al fine di favorire il ricambio ed il ringiovanimento del personale in coerenza ed esecuzione delle politiche introdotte nel corrente periodo dalla disposizioni in materia pensionistica, di disporre l’utilizzo, oltre che nel caso obbligatorio per raggiunti limiti di età, dell’istituto giuridico della risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro in modo generalizzato ed uniforme nei riguardi del personale dipendente: i dipendenti, anche con qualifica dirigenziale, sono collocati a riposo d’ufficio, con preavviso di almeno mesi sei, al raggiungimento del requisito di anzianità contributiva per l’accesso al pensionamento». Un “carico” di neo assunti, dunque, e altri ne potrebbero ancora arrivare…

Anziani a casa

«al fine di favorire il ricambio ed il ringiovanimento del personale in coerenza ed esecuzione delle politiche introdotte nel corrente periodo dalla disposizioni in materia pensionistica…»

I numeri

2 vigili urbani; 3 assistenti sociali; 1 funzionario amministrativo; 1 funzionario tecnico; 6 incarichi part-time

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos