fbpx
venerdì, Giugno 21, 2024

Ischia, la priorità è il budget. Forio, si programma dai “baby”

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

Primi preparativi per un anno che sarà differente dall’ultimo per le realtà dell’isola. Sono partiti i lavori in vista della prossima stagione sportiva per l’Ischia neopromossa in Serie D, per il Real Forio atteso dal campionato di Eccellenza e per il Barano che affronterà il torneo di Promozione. Sarà un’annata diversa dalla recente appena conclusa, con il club di Pino Taglialatela che andrà a confrontarsi a livello nazionale. Per il sodalizio di Luigi Amato c’è profumo di grandi ambizioni, non si penserà solo alla salvezza ma si tenterà di infastidire le big della regione. E poi c’è la squadra di Massimo Buono che, al netto di possibili avvicendamenti, potrà cercare riscatto attraverso il solito fattore: la valorizzazione dei giovani.

L’Ischia inizia a gettare le basi di quella che sarà una stagione molto complicata, ma l’idea della società è chiara: si cercherà di essere protagonisti anche con l’asticella alzata.
Non sarà un’estate turbolenta come quella passata, ma l’ex portiere e i suoi collaboratori modificheranno il gruppo per aumentare il tasso tecnico. Il lavoro sul campo sarà di competenza del direttore sportivo Mario Lubrano, confermato al proprio posto assieme a mister Enrico Buonocore. Il duo dovrà scovare i profili più utili alla causa per recitare un ruolo primario anche su un nuovo palcoscenico.

Sono attese novità nei prossimi giorni, la proprietà gialloblù non si è fermata ed è alla ricerca di un supporto per stabilire il budget destinato all’allestimento dell’organico. Si partirà dal sempre valido contributo di Lello Carlino, altri imprenditori però potrebbero essere coinvolti nel progetto Ischia. Non mancano inoltre le brillanti idee al settore dirigenziale per quanto concerne l’ambito sportivo, il mercato non è ancora decollato e si attenderanno le settimane di giugno per approfondire qualsiasi discorso in ottica trattative. La priorità sui fondi da destinare agli acquisti va ad aggiungersi ad un’altra situazione cara a Taglialatela: la scelta della sede del ritiro.
La società sta operando su una località adatta alle esigenze della prima squadra, la preparazione distante dal territorio dovrebbe iniziare a luglio.
Il discorso budget e pre-season tocca anche il Forio di Luigi Amato.
In una recente intervista rilasciata ai nostri microfoni, il patron biancoverde ha tenuto a precisare quello che sarà il desiderio all’ombra del Torrione: il gruppo futuro infatti dovrà restare stabilmente nella parte sinistra – ovvero quella alta – della classifica. Dopo i saluti dell’Ischia al campionato regionale, toccherà al Forio essere la prima dimensione che andrà a sfidare le avversarie napoletane. In questi giorni, si concretizzeranno i primi movimenti del presidente: dopo l’incontro con i vertici dirigenziali, sarà la volta del summit con Angelo Iervolino per trovare un prolungamento dell’accordo.

Il team del Calise andrà a perfezionare lo spogliatoio con pedine di rilievo sia dal suolo ischitano, sia dalla terraferma. Il piano del Barano in Promozione invece non cambia. L’exploit del settore giovanile ha portato Buono a puntare costantemente sulle giovani leve e sui calciatori in rampa di lancio dalla cantera bianconera. La scuola calcio baranese, complice lo sviluppo favorito dai validissimi professionisti nel club, sta strappando consensi e ottenendo complimenti su scala nazionale. La posizione tuttavia non cambia: non ci saranno grosse spese in estate, il prossimo campionato sarà affrontato dai talenti formati negli ultimi tempi. Estate quindi rovente per le squadre isolane, la nuova annata è già iniziata.

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos