fbpx

ISCHIA, FAI LA CAPOLISTA. PER ALLUNGARE SERVE FREDDEZZA E CONCENTRAZIONE

Must Read

Ischia, c’è un esame da superare col pieno dei voti. La squadra di Enrico Buonocore non potrà sbagliare e col Pomigliano dovrà giocare al massimo delle sue capacità. A tenere alta la corda dell’attenzione anche Mario Lubrano che, in una recente intervista, ha parlato delle insidie che riservano le avversarie in lotta per la salvezza. Servono i tre punti per continuare la marcia, ma c’è bisogno di ulteriori risposte sul piano della mentalità e dell’atteggiamento.

Così il dirigente gialloblù dopo il successo contro il Savoia: “Sicuramente l’Ischia ha acquisito maggiore consapevolezza. Credo da quella settimana, tra il ko con la Montecalcio e poi la successiva vittoria di Pompei, ha dato un po’ una svolta dal punto di vista della consapevolezza da parte di questa squadra. Il girone di ritorno sappiamo che è un altro campionato, molto più difficile perché anche le formazioni che devono giocare per la salvezza lottano su ogni palla. Domenica attenderemo un Pomigliano che comunque ha un margine di pochi punti sulla zona playout, nonostante il ringiovanimento della rosa. La settimana scorsa ha pareggiato in dieci contro il Saviano e domenica ha perso 2-0 contro l’Albanova. Quindi verrà ad Ischia a caccia di lunghezze per avvicinarsi alla quota salvezza, nessuna partita sarà semplice”.

Dunque, ancora soglia dell’attenzione al massimo per non incappare in tranelli lungo il tragitto. La società si attende un’altra risposta convincente dalla capolista.
La sfida dell’andata – Rispetto allo scorso 2 ottobre, l’Ischia ritroverà un avversario diverso. Quel Pomigliano, infatti, è stato costruito per lottare per le zone nobili della classifica. E, per alcuni tratti della competizione, è rimasto tallonato alle altre corazzate nella fascia alta. Il cambio societario ha snaturato i piani iniziali e la squadra si trova in corsa per la permanenza nella categoria. La posizione, ad oggi, non è preoccupante, ma la zona playout dista soltanto cinque lunghezze. All’andata si è concretizzata la prima – e unica – manita dei gialloblù in campionato. Al Gobbato si è giocata una gara maschia, spettacolare e con ben sette marcature.

È stato il solito Simonetti, su assistenza di Mattera, ad aprire le danze. Il pareggio dei padroni di casa è avvenuto in maniera immediata col colpo di testa di Liberti al 20’ sugli sviluppi di un calcio piazzato. Gioia temporanea per la truppa di Baratto che va di nuovo sotto con lo stacco deciso e vincente di Florio. Soltanto nella ripresa, il Pomigliano è riuscito ad agguantare il secondo pareggio con Granata, ancora su situazione da fermo. Al 73’ Florio ha riportato in vantaggio l’undici di Buonocore, a otto dal termine Simonetti ha firmato il poker. Nel finale, anche Scalzone ha lasciato il suo timbro sul match: 2-5 il punteggio definitivo.

CONVOCATI Ischia- Pomigliano. Calcio d’inizio ore 14.30: Mazzella, Musella; Ballirano, Chiariello , Di Costanzo, Florio, Buono L., Buono S., Pastore, Matarese; Arcamone G.G., Arcamone M., Cibelli, Patalano, Trofa; Pesce, Simonetti, Padin, Longo, Mattera, Mautone, De Luise

TERNA ARBITRALE Ischia Calcio-Pomigliano sarà arbitrata dal sig. Francesco Matrone di Torre del Greco e dagli assistenti Luca Arcella di Frattamaggiore e Cristian Sgariglia di Napoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»
In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»