fbpx
sabato, Aprile 20, 2024

Il migliore che c’è in noi | #4WD

Gli ultimi articoli

Daily 4ward di Davide Conte del 22 febbraio 2024

Ogni attività ha la sua evoluzione. Tutti i profili professionali, per restare all’altezza degli incarichi ricevuti, necessitano di porsi al passo coi tempi ed aggiornarsi progressivamente e senza soluzione di continuità.

Oggigiorno i cambiamenti sono talmente tanti e continui da lasciare al palo tutti quelli che, fino a qualche anno fa, potevano anche tener botta arrangiandosi con una capacità di innovazione limitata alla mera ottimizzazione delle risorse storicamente disponibili. Una soluzione, questa, non più bastevole nell’epoca in cui, alla velocità della luce, restare indietro e perdere quote di mercato diventa una certezza matematica.

Questa capacità di adeguare la propria proposta al mondo che cambia viene amplificata in modo particolare quando a cambiare è anche la generazione della propria clientela di riferimento e non solo perché diversa dalla tua, ma perché particolarmente incline ad avere a che fare con i cosiddetti pari e non certo con chi potrebbe essere un padre o uno zio.

Quel che non cambierà mai, invece, è la capacità di proporsi senza imporsi, di convincere senza stravincere, di persuadere senza ingannare, di conquistare l’altrui fiducia con dati di fatto, di dimostrare di essere il migliore ma evitando di creare un solco spesso insanabile tra superiorità e inferiorità.

Insieme all’aggiornamento di uomini, mezzi e argomenti, è fondamentale innalzare con dati concreti l’asticella della credibilità personale. Perché se viviamo un mondo in cui il rapporto umano è sempre più penalizzato, laddove specialmente nell’ambiente bancario tutto si riduce a inserire dati e parametri in un gestionale e applicare pedissequamente il responso del “cervellone”, è proprio l’esaltazione della persona, insieme alla sua conoscenza e alla credibilità acquisita negli anni, a poter rappresentare la differenza tra uno dei tanti e il migliore. Quello vero.

La nostra isola d’Ischia rappresenta l’assoluta esaltazione (evito di dire esasperazione per non apparire il pessimista che non sono mai stato) di questo concetto: dalle nostre parti, ci vuole una vita per costruire una reputazione e un attimo per vederla distrutta, molto spesso senza un buon motivo che vada oltre la mera invidia e la superficialità che tipicamente ci appartiene.

Il tempo passa, ma se non proviamo ad instillare in chi verrà dopo di noi la fiducia nel futuro e nella capacità di scoprirne le opportunità guardando ben oltre l’uscio di casa e l’imbarco degli aliscafi e dei traghetti, i nostri sforzi e quelli dei nostri padri saranno banalmente vanificati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos