fbpx
mercoledì, Giugno 12, 2024

Gestione somme post frana, arriva il protocollo Guardia di Finanza e Commissario Legnini

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

Dopo aver beccato e scoperto i furbetti del CAS, tra cui il consigliere comunale di Casamicciola Terme, Annalisa Iaccarino imputata nel processo per aver percepito in maniera fraudolente 34mila euro di sostegno all’autonoma sistemazione, la Guardia di Finanza e il Commissario Legnini hanno stipulato un protocollo d’intesa per il rafforzamento delle attività di prevenzione e controllo a tutela delle risorse stanziate a seguito degli eccezionali eventi metereologici verificatisi sull’isola.

“E’ stato siglato oggi – si legge nella nota – un protocollo d’intesa tra la Guardia di Finanza di Napoli e il Commissario per l’emergenza post-sisma 2017 e post-frana del 26 novembre 2022 nell’isola di Ischia, con l’obiettivo condiviso di implementare la reciproca collaborazione e garantire un presidio di legalità e trasparenza, a tutela degli interessi pubblici in relazione all’erogazione di finanziamenti e contributi previsti a seguito dello stato di emergenza dichiarato dopo la drammatica frana del 26 novembre 2022.

L’intesa – siglata dal Commissario straordinario, On. Avv. Giovanni Legnini, e dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Paolo Borrelli – muove dal comune intento di assicurare il preminente interesse pubblico alla legalità e alla trasparenza, rafforzando il sistema di prevenzione e contrasto delle condotte lesive degli interessi economici e finanziari pubblici connessi alle misure di sostegno e/o incentivo stanziate a beneficio dei Comuni ischitani.

L’accordo istituzionale formalizzato oggi, in particolare, prevede che il Commissario Straordinario condivida con la Guardia di Finanza, quale forza di polizia economico[1]finanziaria a competenza generale, dati, informazioni, notizie qualificate, valutazioni sul rischio frode e analisi di contesto utili per la prevenzione e la repressione di irregolarità, frodi e abusi.

La collaborazione si inserisce in una più ampia cornice di costante attenzione istituzionale sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche, che vede la Guardia di Finanza e la struttura commissariale impegnati, secondo le autonome attribuzioni, a garantire il rispetto della legalità, della trasparenza e dell’efficacia degli interventi assistenziali.

Il protocollo firmato oggi con la Guardia di Finanza segue quello di “vigilanza collaborativa” già stipulato dal Commissario straordinario per l’emergenza Ischia con l’Anac e l’intesa con la Struttura di Missione Antimafia Sisma del Ministero dell’Interno. Inoltre, il Commissario Legnini sta già lavorando con il Prefetto di Napoli ad un ulteriore Protocollo per la legalità, con il coinvolgimento delle parti sociali, con l’obiettivo di attivare tutte le sinergie istituzionali utili a garantire un forte presidio di legalità e trasparenza.

“Garantire piena legalità e trasparenza in tutte le fasi delle attività connesse alla ricostruzione e alla gestione post emergenziale sull’isola di Ischia è condizione imprescindibile per restituire sicurezza e fiducia alla comunità doppiamente ferita dagli eventi calamitosi” – ha sottolineato il Commissario straordinario – “Pertanto, la sottoscrizione di questo Protocollo è uno strumento prezioso che ci consente di rafforzare la collaborazione tra tutti gli attori preposti al controllo e alla vigilanza. Ringrazio, dunque, la Guardia di Finanza di Napoli, nella figura del Generale Borrelli, per la disponibilità operativa e per il supporto concreto che ci consentiranno di contrastare possibili tentativi di infiltrazioni o di inquinamento nel delicato lavoro che stiamo portando avanti”.

“Dopo i tragici fatti conseguenti agli eventi del 26 novembre scorso, oggi la priorità è assicurare piena trasparenza e correttezza nell’erogazione dei contributi elargiti a favore della popolazione colpita. Il protocollo d’intesa stipulato in data odierna” – ha dichiarato il Generale Borrelli, Comandante Provinciale di Napoli – “va proprio in questa direzione, prefiggendosi l’obiettivo di garantire un flusso informativo tra la struttura commissariale e la Guardia di Finanza che permetta al Corpo di disporre di dati, informazioni e alert di rischio utili ai fini dei controlli. La nostra attività sarà volta, d’intesa con il Commissario delegato, che ringrazio, a rafforzare i presidi di legalità, a partire dalla verifica, ex post, della corretta spettanza dei contributi di autonoma sistemazione, assistenza alberghiera e sostegno al tessuto sociale ed economico. Ciò nell’ottica di verificare che le somme siano state effettivamente destinate agli aventi diritto”

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos