fbpx
domenica, Marzo 3, 2024

Festività sotto tono? | #4WD

Gli ultimi articoli

Daily 4ward di Davide Conte del 7 dicembre  2023

Non vorrei sbagliarmi, ma ho l’impressione che qui ad Ischia le feste natalizie stiano arrivando un po’ sotto silenzio per tutti. L’unica cosa che lascia pensare ad una certa consuetudine dell’Avvento è il meteo, che dopo anni in cui abbiamo girato tutti vestiti belli leggerini lungo le strade dell’Isola, abbiamo ritrovato un po’ di freddo e anche copiose piogge a giorni più o meno alterni.
Io stesso ricordo che lo scorso anno, una decina di giorni prima della frana di Casamicciola, ero partito per il mio solito giro di caccia proprio dal Celario, incamminandomi fucile in spalla e con il mio Trump al seguito fino ai radar dell’Epomeo e ritorno per un cammino complessivo di circa 12 km; e dopo soli dieci minuti, l’intera passeggiata è andata avanti in maglia girocollo e sudato come in una giornata del più mite settembre. Ieri, invece, anche sul campo da tennis era abbastanza difficile evitare che il venticello freddo del Lido asciugasse pericolosamente il sudore della maglia attaccata alla schiena, facendo pensare alla necessità di ritornare a giocare con qualche indumento termico atto ad evitarlo.

E tornando alle feste, io resto convinto del fatto che il momentaccio che imprese e famiglie stanno attraversando per i motivi ormai fritti e rifritti di cui più volte ho avuto modo di scrivere sia l’unica vera causa che rende ognuno di noi più prudente nel conservare “‘u milo pe quanno te vene ‘a sete”. Del resto, proprio l’altra sera in tivù venivano esposti i dati rilevati nel settore del commercio al dettaglio, laddove sono diverse centinaia di migliaia quelli che hanno deciso di chiudere dal 1 gennaio ad oggi, in barba all’incremento occupazionale degli ultimi mesi e al settore del food and beverage che, invece, vede nascere sempre più attività, ovunque e spesso vicinissime tra loro.

A tutto ciò contribuisce anche l’atmosfera tutt’altro che invitante del nostro territorio comunale, che non riesce ad andare oltre le solite luminarie e l’alberone a Piazza degli Eroi, ma che come prevedibile non ha saputo mettere in campo alcuna iniziativa per tentare di attrarre turisti e incoraggiare, così, le attività commerciali e ricettive a recitare nel migliore dei modi la loro parte.

Questo andazzo sotto tono ce lo meritiamo, del resto! Quanto meno fino al giorno in cui avremo il fegato, gli attributi e le motivazioni per dimostrare che, come cittadini attivi, valiamo ancora qualcosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli