fbpx
domenica, Marzo 3, 2024

Eccellenza. Operazione riscatto: per i turchi ci sono i “leoni” al Caduti di Brema

Gli ultimi articoli

Francesco Fiorillo | Riscatto. È la parola d’ordine in casa Real Forio. Dopo la delusione dell’ultima trasferta, seguita dal pareggio casalingo contro il Montecalcio tra le polemiche per alcune decisioni arbitrali, la squadra di Angelo Iervolino è attesa dalla Mariglianese per la ventiquattresima giornata del campionato. Un’altra partita importante in programma per i turchi, un match cruciale per le ambizioni stagionali della squadra, decisa a chiudere in una zona confortevole della classifica.

Il mister, considerato il “silenzio stampa” degli scorsi giorni, ha sempre mantenuto il focus sulla singola partita. Per il direttore sportivo Vito Manna l’obiettivo è migliorare la posizione rispetto alla passata stagione mentre il presidente Luigi Amato ha alzato ulteriormente il tiro, con l’intenzione di vedere il suo gruppo chiudere a ridosso della zona playoff. Nel lungo viaggio degli isolani c’è la tappa allo stadio Caduti di Brema di Barra, nel napoletano, per affrontare i Leoni di Giacomo Polverino. L’avversario biancazzurro, che arriva alla sfida dal successo esterno di Bacoli contro il Rione Terra e da due vittorie consecutive, vuole consolidare la posizione nella fascia sinistra, mantenere il vantaggio sul Forio e ridurre il gap dalle concorrenti avanti in graduatoria.

Le due squadre sono divise da quattro lunghezze, il team di patron Nappi però ha conquistato 17 punti sui 30 complessivi tra le mura amiche: il bilancio interno recita 5 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte.
“Affrontiamo un’altra ottima squadra del girone. Dovremo giocare al massimo perché sarà una gara importantissima, vogliamo continuare su quel trend che abbiamo intrapreso dall’inizio del girone di ritorno, ad eccezione del passo falso con il Quarto Afrograd” ha detto Francesco Taglialatela, preparatore dei portieri, che ha continuato: “Mi aspetto che i ragazzi facciano una grande prova e che mettano in campo una grande foga, una grande voglia per provare a portare a casa il massimo risultato possibile”. I biancoverdi, d’altra parte, si ritroveranno a sfidare una compagine tra le più prolifiche del campionato (quarto migliore attacco, alle spalle delle prime tre della classe, ndr) ma anche tra le più fragili a livello difensivo (35 i gol subiti dopo 22 giornate, ndr). I riflettori saranno puntati anche sul capocannoniere, Andrea De Iulis, che ha messo a segno 17 reti sulle 39 totali della squadra. La Mariglianese, inoltre, porta tanti uomini in area di rigore ed è capace di sfruttare tutto il suo potenziale offensivo. Il bomber è stato anche l’autore del gol ospite all’andata, beffando in extremis la truppa di Iervolino. Turchi avanti con il guizzo del solito Sogliuzzo, la rete del capitano nel primo tempo ha sbloccato il match del Calise. Poi a pochi giri di lancette dalla fine la firma del goleador biancazzurro sulla contesa all’ombra del Torrione.

La bella notizia è rappresentata dal rientro di Acosta. Il nome dell’attaccante argentino, dopo qualche settimana ai box per infortunio, torna a figurare nell’elenco dei convocati. Torna a disposizione anche D’Alessandro che ha scontato la giornata di squalifica, mentre non ci sarà Pistola fermato dal Giudice Sportivo. Resta out anche Di Costanzo, costretto ad uscire anzitempo dalla partita con il Montecalcio. Non sono a disposizione Arcamone, Castagna e Tomasin. Sono venti i calciatori che seguiranno il Forio a Barra. La sfida di ritorno si giocherà questo pomeriggio e darà il via al settimo turno del girone di ritorno, l’impianto napoletano può ospitare circa 150 spettatori (100 per il settore riservato ai padroni di casa e 50 per i tifosi provenienti dall’isola). Ad arbitrare la sfida sarà il fischietto Giorgio Brozzoni della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Vincenzo Tallarico della sezione di Ercolano e Alfonso Morra della sezione di Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli