fbpx
giovedì, Maggio 23, 2024

Eccellenza. Obiettivo riscatto nello scontro diretto. Arriva il Savoia e il Real Forio deve vincere

Gli ultimi articoli

Più di due settimane di stop per ricaricare le energie e per preparare nel migliore dei modi la volata finale, oltre quattordici giorni per smaltire la delusione e per dare il via all’ultima fase della stagione. C’è una salvezza da conquistare e una matematica da raggiungere subito, il calendario dice tre scontri diretti prima dello show finale che farà cadere il sipario.

Il Real Forio ha intenzione di arrivare al turno conclusivo con il traguardo già tagliato, ma sarà necessario imporsi nelle prossime giornate per rendere reale questa volontà. I ragazzi di Carlo Sanchez, reduci dalla sconfitta di Ercolano, da archiviare e riscattare immediatamente, attendono il Savoia di Salvatore Campilongo allo stadio Calise: si tratta di un vero e proprio scontro diretto nelle zone basse, i biancoscudati sono avanti in classifica con un vantaggio di tre lunghezze e con una partita in più.

Per gli isolani, a caccia di un bottino prezioso per avvicinarsi all’obiettivo, non sono ammessi ulteriori passi falsi in vista delle successive gare contro Rione Terra e Pomigliano che decideranno le sorti stagionali. Il tecnico biancoverde, nella conferenza stampa di presentazione, ha tracciato la strada verso le ultime uscite: “Abbiamo bisogno ancora di punti per avere questa aritmetica certezza di restare in Eccellenza e la prossima sarà una partita fondamentale. Abbiamo l’obbligo di fare una grande prova, i ragazzi si sono allenati benissimo. Vogliamo fare una prestazione importante per ottenere un po’ di punti da questo impegno. Sappiamo di dover affrontare una squadra che rappresenta una tre le più blasonate piazze della Campania”.

Il Savoia, protagonista di un campionato altalenante, sta vivendo un periodo di fiducia con l’arrivo di Campilongo in panchina e sta risalendo progressivamente la graduatoria. Sono quattro i risultati utili consecutivi per i Bianchi, in salute dopo i due successi di fila. Il rendimento in trasferta degli oplontini recita due vittorie, due pareggi e nove sconfitte in tredici partite giocate, appena 8 dunque i punti ottenuti fuori casa. D’altra parte il club della Casa Reale Holding sta affrontando ancora il tema dello stadio Giraud, argomento sempre caldo ed attuale.

A fare un punto sulla situazione in casa Savoia ai nostri microfoni è stato proprio l’allenatore napoletano, vecchia conoscenza dell’Ischia Calcio e annunciato dal team di Torre Annunziata lo scorso febbraio: “Vogliamo consolidarci e fare bene quello che stiamo facendo. Oggi siamo a 30 punti, sappiamo che non ci bastano. Dobbiamo fare ancora qualche punto per essere matematicamente salvi. Quindi sappiamo dell’importanza della partita e contro chi andiamo a giocare. Il Forio è una squadra forte, ha sbagliato sicuramente qualcosa e si ritrova in questa posizione di classifica. Secondo me è una rosa strutturata per fare un campionato importante, un torneo di vertice”. Rispetto alla gara d’andata, i biancoscudati possono affidarsi alla qualità di Caruso, oltre alle conferme rappresentate dal capitano Petricciuolo e dal giovane Wissam. Non c’è Filosa tra i convocati per il turno di squalifica da scontare, regolarmente in elenco Iandoli dopo l’infortunio di Ercolano. Sono ventitré i calciatori a disposizione di Sanchez per l’appuntamento di questo pomeriggio.

La gara
Sabato 6 Aprile 2024, ore 16.00 | Stadio “F. Calise”, Forio

La terna arbitrale
Michele Aprile, Caserta;
Carlo Pipola, Ercolano;
Giovanni Auriemma, Nola

I convocati
Portieri: Iandoli, Re, Santaniello
Difensori: Accurso, Iacono, Boussaada, Cabrera, D’Alessandro, Pistola, Aiello
Centrocampisti: Di Meglio, Castagna, Cerase, Arrulo, Iaccarino, Vincenzi, Pelliccia
Attaccanti: Acosta, Carnicelli, Carissimi, Peluso, Tomasin, Verde

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos