fbpx
giovedì, Giugno 20, 2024

E basta col fantasma del fascismo! | #4WD

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

Daily 4ward di Davide Conte del 5 marzo 2023

«Pierpaolo Pasolini si sarebbe messo a ridere dinanzi all’urgenza di convocare le piazze, nel 2023, in nome dell’antifascismo. Ma se vogliono continuare a essere nicchia nostalgica facciano pure. Vorrei chiedere se in Italia esiste il fascismo e dove sia. Se siamo un Paese in crisi democratica o , come sosteneva giustamente Stefano Bonaccini, è una surrealista visione suicida. C’è tanto fascismo in questo antifascismo manieristico che organizza a tavolino lettere di presidi, le trasforma in manifesti intellettuali e organizza una manifestazione congiunta. l’Italia dei lavoratori, delle imprese, dei professionisti chiede soluzioni su fatti reali e non alambicchi e suggestioni medievali. La realtà è che in Italia non esiste un riformismo di governo alternativo a noi ma un elitarismo radical chic francamente antistorico».

Alle parole riportate da Corriere.it di Alfredo Antoniozzi, vice-capogruppo di FdI alla Camera, in cui qualsiasi persona di buon senso non può non rispecchiarsi, vorrei aggiungere che propaganda e disinformazione di certa sinistra (sempre la solita) continuano indisturbate in barba alla verità. Perché se è assolutamente deplorevole l’attacco agli studenti del “Michelangiolo” di Firenze da parte di una frangia di Azione Studentesca, non meno vergognosa è l’ostentazione di cinquantamila partecipanti alla manifestazione di ieri (la Questura locale ne ha rilevate ben meno della metà) e, soprattutto, l’omissione da qualsiasi canale informativo di analoghi ed antecedenti episodi, nella stessa città, avvenuti poche settimane fa e non certo attribuibili alla destra studentesca.

E’ un po’ lo stesso criterio che tende a condannare qualsiasi riferimento al fascismo o presunto tale, sottacendo invece quelle forme di veterocomunismo  di cui si fa finta di dimenticare le origini collegate ai disastri che quell’ideologia, laddove imperante, ha prodotto morte e distruzione sociale.
E che il nostro San Giovan Giuseppe della Croce, oggi celebrato, illumini la mente bacata di tutti questi buontemponi! Nessuno escluso.

foto:rainews

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos