fbpx
venerdì, Giugno 21, 2024

Casamicciola, efficientamento energetico per gli edifici pubblici

Gli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta informato e non perderti nessun articolo

Finanziamento statale di 70.000 euro

Il Comune di Casamicciola Terme potrà procedere a lavori per il risparmio ed efficientamento energetico di edifici pubblici” con il contributo assegnato dalla legge del 2019. Per investimenti «destinati ad opere pubbliche in materia di: efficientamento energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili; sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche».

Sulla base della popolazione residente, compresa tra 5.001e 10.000 abitanti, a Casamicciola è stato assegnato un contributo di 70.000 euro. E’ previsto che i Comuni beneficiari possano finanziare una o più opere pubbliche, ma «l’inizio dell’esecuzione dei lavori deve avvenire improrogabilmente entro il 15 settembre di ciascun anno di riferimento».

Il rup ing. Michele Maria Baldino a tal proposito evidenzia che «tra gli obiettivi principali dell’Amministrazione Comunale rientra l’efficientamento e il risparmio energetico degli impianti di illuminazione di edifici presenti sul territorio e l’adeguamento degli stessi alle normative vigenti in materia». Riferendo che «nella Programmazione Triennale delle OO.PP. 2023-2025 approvata con Delibera di Consiglio Comunale n. 37 del 27.04.2023 è previsto con un intervento di efficientamento energetico». Ma le elezioni si sono tenute a maggio e ad aprile era ancora in carica il commissario Calcaterra (?). Uno dei soliti misteri delle determine sfornate dagli uffici comunali…

Comunque sia, Baldino si è attivato per affidare per tempo i lavori per non sforare il termine imposto.

L’ing. Luigi Grosso dell’Area Tecnica, su input della Giunta ha redatto il progetto esecutivo finalizzato all’utilizzo del finanziamento, dell’importo complessivo di 69.763,05 euro. Di cui 52.918,97 per i lavori e 49.887,92 a base d’asta e dunque sotto soglia.

Baldino ha proceduto alla trattativa diretta sul Mepa superando anche l’intoppo del malfunzionamento della piattaforma. Alla fine l’offerta è stata trasmessa a mezzo Pec e il rup ha giudicato valida la procedura essendo una sola la ditta partecipante.

A tambur battente è stato dunque approvato il progetto esecutivo già validato e l’affidamento alla “New Impiantistica” di Barano che ha offerto un ribasso del 4,67% e dunque per l’importo contrattuale di 47.558,16 euro.

[sibwp_form id=1]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos