fbpx
giovedì, Maggio 23, 2024

AI e salute: quando l’aiuto viene dalla tecnologia

Gli ultimi articoli

I continui tagli alla sanità praticati negli ultimi vent’anni hanno peggiorato la qualità dell’assistenza sanitaria. Tuttavia, la tecnologia può venirci ancora una volta in soccorso, grazie alla realizzazione di un sistema in grado di aiutare il cittadino a districarsi tra dubbi e diagnosi. Si sente parlare sempre più dell’intelligenza artificiale, che consiste nell’abilità delle macchine di eseguire analisi specifiche e apprendere dalle informazioni che vengono fornite loro, in modo da restituire dati strutturati emulando la creatività e la capacità di sintesi umane. Proprio per la somiglianza con il pensiero umano, l’AI sta diventando una tecnologia sempre più popolare, sebbene ancora poco compresa.

Informarsi per imparare a districarsi in un settore complesso come la medicina

In attesa che l’AI migliori le nostre conoscenze, Redcare ha messo a disposizione dei suoi utenti una lista di guide ricche di informazioni dettagliate. Redcare, infatti, non si limita a proporre prodotti per la cura del corpo, integratori e farmaci da banco, ma ha deciso anche di aiutare la scelta dei suoi clienti. Che si tratti di malattie stagionali, disturbi del sonno o allergie, l’azienda desidera informare e consigliare i propri clienti circa i comportamenti da adottare e i trattamenti migliori. Ecco perché ha creato una guida articolata in un’ampia raccolta di testi informativi, dedicati al mondo della medicina e della salute. Ogni guida è facile da leggere e comprendere: le varie rubriche, sistemate in ordine alfabetico, illustrano le cause, i sintomi e i trattamenti dei vari disturbi. Offrono anche consigli circa l’uso corretto dei medicinali disponibili. Chi è alla ricerca di suggerimenti utili per restare in salute, dovrebbe dare un’occhiata alle guide Redcare, un occhio attento sul mondo della medicina. Una panoramica a 360 gradi, liberamente consultabile e adatta a tutti. Dopo aver raccolto le informazioni più importanti, sarà più semplice individuare i prodotti che fanno al caso proprio, con la possibilità di ordinarli sulla piattaforma stessa. Ogni articolo viene consegnato a domicilio entro un massimo di 48 ore!

Davvero l’AI può semplificare le cose a medici e pazienti?

L’intelligenza artificiale è una tecnologia ancora perfettibile. Eppure, le sue potenzialità sembrano davvero illimitate. La forza dell’AI sta nella sua capacità di imparare dall’uomo, che la addestra tramite algoritmi matematici. Ma in che modo sfruttare le nuove tecnologie e renderle accessibili a tutti? Innanzitutto, bisogna partire dal presupposto che l’intelligenza artificiale debba soltanto aiutare, ma non sostituire l’essere umano. Deve sopperire a determinate mancanze, ma non cancellare professioni o rendere superflua la conoscenza umana. Uno degli esempi di AI più vicini a noi è ChatGPT, un sistema di machine learning che produce testi scritti e orali mediante l’uso di informazioni estrapolate dal web. L’obiettivo dei ricercatori è creare un’AI specifica per il settore medico, che possa affiancare e ottimizzare il lavoro dei medici, almeno in fase di diagnosi. Verranno utilizzate anche periferiche come le telecamere, che potrebbero imparare ad identificare malesseri, a rilevare la pressione e a facilitare la cosiddetta telemedicina. Prevenire e accelerare attraverso un uso consapevole della tecnologia, istruita dall’essere umano mediante informazioni strutturate e regolamentate. Ne gioverebbero i pazienti, i medici e il sistema sanitario nazionale, più agile e, finalmente, in grado di ridurre i costi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gli ultimi articoli

Stock images by Depositphotos