Zuzzimma Ischitana

La Ischia Servizi è stata affidata ad un 4° livello promosso a sesto livello nonostante la bocciatura della Corte di Appello

3

La spocchia del Sindaco Enzo Ferrandino deve essere evidenziata ad ogni occasione possibile. Solo così, infatti, possiamo costruire la vera dimensione in cui è sprofondato il comune di Ischia. Con la faccia tosta di chi dovrebbe avere la coscienza pulita, il sindaco e la sua maggioranza vuole farci credere che sono gli altri a sporcare.

Con la solita faccia da tolla, il comune di Ischia, ieri, ha reso noto che i vigili della Polizia Locale, coordinati dal Comandante Chiara Boccanfuso, hanno elevato 6 verbali da 200 euro per aver conferito in modo errato la spazzatura. I controlli sono avvenuti, in modo particolare, nella centralissima Via Battistessa; 4 dei 6 verbali sono stati elevati ad ischitani. Quella del sacchetto selvaggio è una piaga che affligge il territorio non solo nei mesi estivi. Incuranti dell’assenza dei cassonetti, sono ancora diverse le persone che, prive di senso civico, lasciano per strada la propria spazzatura senza rispettare le modalità di conferimento con giorni e orari stabiliti. Si invita, dunque, la cittadinanza tutta a rispettare i giorni e gli orari di conferimento e di contribuire a tenere il territorio pulito e accogliente perché se amo Ischia, la rispetto”

Letto così, sembra un comunicato di un’amministrazione che gestisce bene il territorio. Nella realtà, invece, è solo la mossa di un sindaco che ha fatto della mera propaganda elettorale una regola. Da diversi giorni, chi scrive, percorre le vie del comune di Ischia nelle prime ore del giorno ed è assurdo che un comune come quello di Ischia, che si vanta di essere stazione turistica non abbia previsto un servizio di raccolta rifiuti adatto alle esigenze, mutevoli, del territorio.

La vita notturna (al netto dell’inquinamento aucustico, ndr), la possibilità di godere un po’ di libertà alle prime ore del giorno richiederanno un’organizzazione ben diversa, almeno, nelle zone centrali del paese. E, invece, la Riva Destra e Corso Vittoria Colonna sono un vero e proprio letamaio. E, se la colpa è certamente di chi ha sporcato, c’è una responsabilità e una colpa ancora maggiore imputabile all’ente che, pur sapendo cosa accade, si gira dell’altro lato.
Ma questo, sia chiaro, è il costo, altissimo, che deve pagare la cittadinanza: ovvero far gestire la partecipata ad un semplice 4° livello senza capacità, come certifica il giudice dell’Appello, promosso sesto livello in maniera discutibile e non conferma alla realtà dei fatti.

3 Commenti

  1. Il Sindaco di ischia fa ancora propaganda politica? Quindi ci potrebbe essere ancora qualche pazzo disposto a votarlo dopo che ha ridotto ischia nella fogna del mondo?

  2. Quella busta la trovate li, allo stesso posto anche d’inverno quando non ci sono i napolecani (chiamati così per distinguerli da quelli buoni e Signori…)

  3. Caro Australiano, la colpa principale non è dei Napolecani bensì degli ischitani che per un pugno di euro affittano le case alla Mazzamma e chi di mazzamma ferisce di Mazzamma perisce, fatevi una domanda e datevi una risposta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui