fbpx

Zebre tornano a Parma, in serata atterraggio a Dublino

Must Read
ROMA (ITALPRESS) – “Le Zebre tornano a casa! Partiamo alle 12 da Cape Town, un charter insieme alle altre squadre URC bloccate in Sudafrica. Atterraggio a Dublino alle 22”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook Michele Dalai, il presidente della franchigia di proprietà della Fir con sede a Parma, che si è vista rinviare i turni 6 e 7 dello United Rugby Championship a causa degli improvvisi sviluppi legati alla nuova variante Covid-19 (B.1.1.529) che hanno immediatamente inserito il Sudafrica nelle liste di Paesi a rischio da parte di Regno Unito e Unione Europea. Insieme alle Zebre, sono rimaste bloccate in albergo altre tre squadre, gli irlandesi del Munster e i gallesi di Cardiff e Scarlets. “Siamo chiusi in albergo a Cape Town, per nostra scelta – scriveva ieri Delai sempre sui suoi social – La città non è in lockdown, le persone interagiscono all’aperto e al chiuso. Grazie alla nostra scelta siamo tutti negativi, ma come ovvio il tempo è un fattore. Stiamo bene, siamo di buon umore ma fateci tornare”. Il rientro a casa ora pare realtà.
(ITALPRESS).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Giuseppe è grave, resta al “Rizzoli” perché nessun ospedale napoletano lo accoglie

Il ventinovenne ischitano soffre di un sarcoma e di una patologia che gli provoca trombi a ripetizione che hanno colpito soprattutto le gambe, che sono aumentate di volume in modo preoccupante, e i polmoni. I genitori hanno smosso mari e monti per trasferire il proprio figlio al “Pascale” o altro ospedale napoletano, ma hanno ricevuto solo porte in faccia e silenzi. Gli avvocati che li rappresentano hanno sferrato una serie di diffide e messe in mora al direttore generale del “Pascale” e informando il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca e il direttore generale nonché coordinatore sanitario Postiglione