fbpx

Vito Iacono: “Sospendete le operazioni all’area del Casale”

Must Read

Ugo De Rosa | Vito Iacono, nella qualità di Fiduciario C.O.N.I. dell’isola d’Ischia ha inoltrato una nota di sollecito e di preoccupazione al Commissario Delegato per l’Emergenza Ischia dott. Giovanni LEGNINI, al Direttore Generale dell’ARPAC avv. Luigi Stefano SORVINO e al Sindaco di Forio dott. Francesco DEL DEO. Inoltre, Iacono chiama in causa anche il Direttore Generale dell’ASL NA2 NORD il dott. Mario IERVOLINO e il Presidente di SMA Campania dott. on.le Tommaso SODANO.

“Ecc.me Autorità, con riferimento all’oggetto e per quanto di rispettiva competenza, Vi prego di verificare la opportunità di sospendere, con estrema urgenza, il trasferimento e lo scarico del materiale in località Casale nel Comune di Forio e di operare le opportune verifiche sia sulla natura dello stesso che sull’impatto che la scelta ha sulle strutture sportive adiacenti all’area di scarico, frequentata da migliaia di piccoli e grandi atleti, e sede di importanti campionati agonistici, senza entrare nel merito della circostanza che lo stesso sito è in un area ad alta densità abitativa e l’ordinanza che ne declara la scelta riferisce che i detriti sono pericoli per la pubblica e privata incolumità, oltre che per l’ambiente” attacca senza mezzi termini il fiduciario CONI isolano.
“Il mondo dello Sport – chiosa ancora Iacono -, che è stato particolarmente colpito dall’evento franoso ed anche dal lutto che ne è derivato, ha da subito manifestato solidarietà e sostegno alla Comunità colpita dall’evento ed alle Istituzioni, e continua a farlo, ma non merita indifferenza rispetto alle richieste formulate in ordine alla salvaguardia della salute e della sicurezza di propri giovani atleti e delle attività delle società affiliate alla federazioni sportive che partecipano il CONI.

Lo Sport – continua – non è interessato a querelle giudiziarie o politiche sulla evidente possibilità di una diversa gestione e riuso del fango o sulla legittimità dei provvedimenti e sulle modalità di gestione, anche amministrativa, delle operazioni di trasferimento o di stoccaggio del materiale e degli sprechi che ne derivano, i profili di legalità, di legittimità e di liceità delle scelte, dei provvedimenti e delle attività in essere, che pure andrebbero verificati, investono altri livelli di rappresentanza politica e sociale”.

“Nel rinnovare la richiesta di sospendere le attività – rincara la dose Iacono, tra l’altro anche presidente del Forio Basket – di scarico e di rimuovere da subito il materiale già sversato, confidando nella possibilità di un immediato riuso virtuoso dello stesso per la salvaguardia del litorale costiero o altri usi di pubblica utilità, Vi chiedo altresì di verificare la possibilità di un sopralluogo congiunto con le Autorità in indirizzo o loro uffici di riferimento per acquisire una maggiore e diversa consapevolezza in ordine alle preoccupazioni manifestate. Nel ringraziare per l’attenzione, scusandomi per il disturbo e l’ardire e confidando in un positivo e sollecito riscontro”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza
00:05:11

Italo Giulivo e la verità che fa male: “Vi vorrei far vedere cosa c’è dentro l’alveo Senigallia”

Gaetano Di Meglio | Italo Giulivo parla senza peli sulla lingua e, se la volta scorsa aveva avuto qualche...
In evidenza
00:05:11

Italo Giulivo e la verità che fa male: “Vi vorrei far vedere cosa c’è dentro l’alveo Senigallia”

Gaetano Di Meglio | Italo Giulivo parla senza peli sulla lingua e, se la volta scorsa aveva avuto qualche...