Violentano due ragazzine a Forio, arrestati due giovani napoletani

20

Quello che è avvenuto a Forio, nella zona del porto, lo scorso 17 luglio è un episodio di una violenza inaudita che deve far alzare il livello di attenzione sulla sicurezza del territorio.

Vittime due giovani ragazze che hanno subito lesioni personali e violenza sessuale da parte di due ragazzi di Napoli, originari della zona Mercato.

Ferdinando R. di 19 anni e R.E. di 15 anni, questi i nomi dei due che hanno aggredito nella notte del 17 luglio scorso le due ragazze di 15 anni incontrate in un pub di Forio.

Secondo le ricostruzioni che arrivano oggi, a chiusura delle prime indagini, le due ragazze avrebbero bevuto un po’ troppo e sarebbero state prese di mira dai due ragazzi che hanno iniziato ad importunarle in modo sempre più insistente. Le giovanissime ragazze si sono dapprima allontanate, ma seguite dai due, si sono ritrovate nell’area portuale assieme ai due ragazzi, divisi in coppiette.

Qui, la violenza. La prima ragazza è stata picchiata e costretta ad avere il suo primo rapporto sessuale in modo violento, ma urla, si dimena e, poi, riesce a scappare, tornare insanguinata a casa e chiamare i carabinieri assieme ai genitori. La seconda ragazza, invece, ha subito una prima violenza sessuale e poi è stata costretta ad avere un rapporto a tre visto che l’altro ragazzo aveva raggiunto l’amico dopo la fuga della prima ragazza. Sotto la minaccia di essere gettata in mare, la ragazza subisce altra violenza, ma poi riesce a tornare a casa e recarsi dai carabinieri con la famiglia.

Le indagini sono scattate sin da subito e sono state raccolte le tracce ematiche e il liquido seminale sugli indumenti delle due giovani ragazze per procedere al confronto del DNA. Utili anche le riprese delle telecamere di sorveglianza del locale. Alla fine, i due ragazzi sono stati fermati ed inchiodati sia dal riconoscimento delle due ragazze che dalla prova del DNA.

Entrambi, poi, sono stati arrestati nella giornata di ieri.

20 Commenti

  1. Devono essere puniti e perseguitati gli isolani che in nome del dio denaro mettono certa merda nelle loro case.
    Tutti quanti noi dobbiamo DENUNCIARE i vari che affittano case in nero. Aiutiamo le forze dell’ordine ad identificare la merda proveniente dalla terra ferma ma anche la merda(tanta) che abbiamo sull’isola.

  2. Sempre peggio!!! questa pornografia gratuita su internet fa pensare ai ragazzini che è tutto lecito e tutto funziona così……..che brutta epoca!!!Sto vivendo e sentendo cose che non avevamo mai visto e sentito prima come siamo peggiorati!!!non è che prima non succedessero queste cose ma adesso mi sembra che si siano passate tutte le misure!!!

    • Infatti, se le ragazze hanno “bevuto un po’ troppo” all’interno del locale, la polizia deve indagare sul proprietario del locale, non dimenticando che una è minorenne!

  3. da ragazzino ricordo che mi fermavo a vedere i vari posti di blocco delle forze dell ordine sul territorio a Forio , adesso ne vedo più in inverno il venerdì sera per il test dei troppi drink che adesso . La scellerata moda di sprecare risorse pubbliche e nn assumere vigilini (da formare idoneamente come “polizia municipale e nn scribacchini a causa delle casse comunali) da avere anche in orari notturni. Controllare un po meglio gli imbarchi ieri a Forio è arrivato un porter di un corriere napoletano che ha scaricato la bellezza di 2 scooter in barba al divieto …. È questa una delle tante ma L vera rovina è la nostra compiacenza o assuefazione a questo , altro che sangue e turk

  4. Ennesimo episodio che dimostra che ormai l’isola felice non esiste più. Speriamo in una giustizia veloce e severa. Ma aldilà del gravissimo episodio con conseguenze penali, dal punto di vista “sociale” dovremmo riflettere su alcuni punti e perciò diciamola tutta: il gestore del pub che fa ubriacare due ragazzine minorenni ha la coscienza pulita? E chi affitta in nero ( e quindi senza alcun controllo x vedere i precedenti penali degli affittuari ) ?

  5. Prima di scaricare tutte le colpe sulla merda della “terra ferma” (ed è così!) ricordiamoci però che in passato furono dei foriani ad essere arrestati per violenza sessuale!

  6. Controlli dei contratti di affitto allo sbarco nei porti di Ischia!!!
    Il proprietario che affitta la casa 1000€ a settinana potrebbe andare dalla polizia che in 5 minuti è in grado di sapere se i prossimi inquilini sono dei delinquenti o meno. Se sono persone per bene, si mettono il bollo e il numero di registrazione sul contratto e al porto vengono sbarcati soltanto chi è in grado di produrre una copia con numero di registrazione verificabile subito dalle forze dell’ordine.

  7. E siamo solo al 2 agosto…..1 punire il pub che ha fatto bere 2 14enni 2 punire chi fitta case e non lo dichiara 3 fare il foglio di via a questi 2 4 cercare di far venire sull’isola gente per bene

  8. Sono triste. Triste e preoccupato.
    Queste cose accidenti a volte accadono , ma sapere che non stiamo più tranquilli nemmeno qui…
    Ischia l’abbiamo distrutta anno per anno fregandocene delle conseguenze. Tutto rotto, sporco, abbandonato. Man mano hanno chiuso le terme per far posto ai supermermercati, i negozi belli per far posto ai venditori di pezze economiche. Chiudono i ristoranti ed i locali. Al posto dello storico Capricho di Casamicciola ora c’è un cesso per gli ambulanti.
    Ogni anno che passa siamo più simili ad una città, con tutti i problemi di una città !

    Quelle ragazze potrebbero essere mie figlie.
    Ora non è il momento di sparare sentenze, perchè riesco solo a dire una cosa: mi dispiace sinceramente per quello che gli è accaduto.

  9. Che tristezza!
    La violenza sessuale è un vero e proprio abominio, un atto di gravissimo disprezzo della dignità della donna, le cui ferite, specie quelle dell’anima, non si rimargineranno mai.
    Auspico che quei due pezzi informi di materia organica anfibia comunemente detta merda siano sanzionati severamente e che le due ragazze (poco più che bambine) riacquistino al più presto la serenità.

  10. Caro sig.Luciano le faccio una domanda:perché Ischia non si è sviluppata a livello turstico??perché pur di prendere soldi non viene fatta selezione?? Perché accadono episodi ignobili come questo e come quello della panda rossa o come quello di stanziola che chiede i panini??e tanti altri?glie lo dico io!!sapete come si dice:o pesc fet ra cap!e la causa di tutto e l’ignoranza è la chiusura mentale tramandata da generazione a generazione e fin quanto a governarci ci saranno persone con la quinta elementare o massimo licenza media non andremo mai avanti!, sono sei comuni sei sindaci in un territorio piccolo che potrebbe starci tranquillamente uno e non riescono a governare!pensa se dovrebbero governare una città!? Te lo dico io che succederebbe!!

    • Caro Eddy se il Luciano cui rivolge queste domande sono io le rispondo che sono perfettamente d’accordo con Lei. Perchè Ischia non è al livello delle altre località turistiche? Perchè qui si è pensato alla quantità anzichè alla qualità. Basta farsi un giro, e si trovano case dappertutto, sottoscala, stamberghe, tutto quel che può definirsi “alloggio” e di questi il 90% non è di “necessità” ma di “lucro”. Ad agosto chiedono 400 euro a settimana per dei monolocali umidi senza sole, chi volete che venga a queste condizioni? Professionisti, professori universitari, medici o piuttosto delinquenti che non sanno neanche parlare italiano? Chi affitta in nero? E però, come giustamente dice Lei, tutto questo è sotto gli occhi di tutti, quindi anche delle autorità che chiudono un occhio. Allora chiedo: chi elegge questi sindaci? Non è mica lo spirito santo! Quando fummo chiamati al referendum sul comune unico solo il 25% andò a votare, gli altri si fecero convincere dai sindaci, assessori, consiglieri ed affaristi di non andare!E allora, per concludere, siamo condannati? Nemmeno per sogno! Cominciamo a parlare tra noi, in famiglia, con i parenti, gli amici, i colleghi. Convinciamo tutti a non costruire più nulla di abusivo ( siamo saturi ormai ), ad affittare secondo le regole, a non mettersi in casa i delinquenti ( la maggioranza si riconosce, diciamo la verità, ce l’hanno scritto in fronte ). E ancora: facciamo la differenziata, insegnamo ai nostri figli di pagare il biglietto del bus, di usare il casco, facciamoli studiare, rispettiamo tutte le regole del buon senso civico ecc.ecc.ecc. Non è poi così difficile. Quelle ragazzine potrebbero essere figlie di tutti noi.
      Anzi… lo sono …

  11. Prima di tutto perché lasciamo che questi locali vendano alcolici alle minorenni? E i genitori perché permettono loro di uscire a bere ecc. ? E poi perché queste due ragazzine scappano da questi due che le importunano e vanno proprio in un luogo così appartato..non sarebbe successo se fossero scappate dove c’è più gente.. Resta il fatto che,bevuto troppo o no, questi due ragazzi hanno fatto qualcosa di gravissimo e assurdo che non si sente così spesso quì sull’isola..ma in questo mese si sà che tipo di gente corre in vacanza quì.

  12. Cose del genere su un isola così piccola e assurdo e inconcepibile, le ragazze bevute o non bevute quei due porci non avevano nessun diritto (porci per loro è un complimento) il locale va punito, chi gli ha fittato la casa va punito, ma ciò non toglie che ci vorrebbe una petizione, per un divieto di sbarco per tutta questa merdaglia, ma non come quello per le auto che nessuno fa rispettare….la cosa peggiore è che adesso vanno anche in albergo, vi rendete conto di come siamo messi?

  13. Riprendiamoci la nostra isola…luglio e agosto le strada di ischia sono strapiene di gente maleducata e cafoni che vanno camminandi nudi…ma la cosa che piu mi fa arrabiare e sentir dire da ischitani e non “eh ma quelli ci vanno mangiare, l’isola in estate e piu allegra colorata in inverno e un mortorio”…..ma chi ci fa mangiare? Quelli che sbarcano qua con casce e casce di acqua e bibite,pelate ecc ecc…di cosa si colora l’isola??di cafoni che se solo per sbaglio dai una sbagliata vogliono creare risse?? Bhaa sta gente che dice queste cose gli darei un calcio del sedere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui