martedì, Aprile 13, 2021

Vaccinazione. Chiara Conti: «Basta polemiche, la scuola è stata lasciata sola!»

Soddisfazione e frecciate dopo la vaccinazione del personale scolastico. «Per la prima volta un politico ha compreso il problema e questa iniziativa di massa in tutta la Regione farà diminuire il contagio»

In primo piano

Sabato si è conclusa la prima fase delle vaccinazioni del personale scolastico di Ischia e Procida. E la responsabile dell’Ambito 15 dott.ssa Chiara Conti non nasconde la soddisfazione e nemmeno si sottrae a rispondere a chi ha sollevato polemiche sull’iniziativa. «La Scuola è stata vaccinata!», esordisce.

Sta di fatto che, come già avvenuto nei mesi scorsi, alcune scelte che riguardano il mondo della scuola hanno suscitato polemiche…
«La Regione ha fatto una scelta di campo. Tutte le scelte costano, possono essere opinabili. Adesso sono diventati tutti opinionisti, tutti virologi, si sente dire: io avrei fatto così…. Tutta la politica avrebbe potuto e dovuto fare di più. A livello nazionale noi Presidi, datori di lavoro, con tutte le responsabilità connesse, siamo stati lasciati soli. A luglio e agosto eravamo impegnati a prendere le misure tra i banchi e nell’acquisto di disinfettanti. Certo i banchi ci servivano, ma perché chi doveva fornirceli non c’è li ha dati».

Meno parole e più fatti, dunque?
«La Scuola è sulla bocca di tutti, ma senza soldi, progetti, attenzione e ascolto. Neanche i sindacati, che difendono l’indifendibile, danno una mano. La verità è che la scuola è stata lasciata sola! Ma noi Presidi campani lo sappiamo bene e insieme a volenterosi docenti abbiamo fatto il massimo per i nostri alunni, consapevoli di combattere contro un virus maligno e replicante. Tutti parlano di Dad, ma lo sanno la fatica che ci è costata? E ci sono comuni senza fibra. Del resto, se non abbiamo nemmeno il gas…».

Adesso con la prima fase completata hai raggiunto un risultato insperato…
«Il mio impegno è stato sempre e solo per la Scuola in un piccolo centro, sperando di adottare iniziative positive per i miei alunni e poi per i docenti .Oggi, grazie alla fiducia di 15 colleghi presidi, cerco di rappresentare le nostre istanze . I nostri problemi, che non sono mai “i nostri”, sono quelli di ragazze e ragazzi che hanno il diritto allo studio in scuole efficienti.
Ho chiesto a gran voce il vaccino per i docenti e l’intero personale scolastico per Ischia e Procida e miracolo, per la prima volte un politico, vi piaccia o no, ha compreso il problema che si sarebbe creato costringendo circa 1200 persone a spostarsi a Napoli. Grazie a De Luca, Presidente della Regione Campania. Pensate che in Lombardia a scuola ancora non si vaccinano…. Per questo ringrazio anche l’assessore Lucia Fortini, il dott. D’Amore e tutto lo staff medico. Questa iniziativa di massa in tutta la Regione farà diminuire il contagio e a chi polemizza dico che renderà le scuole e gli alunni più sicuri e di conseguenza darà sicurezza anche alle famiglie».

E adesso?
«Per me già questo risultato è un miracolo, che però non basta. L’intero “Paese Italia” ha bisogno di una politica vera, che si impegni per il bene comune e non per le poltrone. Vorrei che un Comune Unico si impegnasse per rendere una perla come Ischia un esempio di sviluppo sostenibile green, con vigneti recuperati in aziende bio, con turismo di qualità e lavoro per i cittadini, con trasporti efficienti. Un sogno? Un’utopia? Con politici visionari, un grande cuore e tanta tanta tenacia sarà possibile, in fondo è solo una piccola isola! E prometto di impegnarmi per far vaccinare tutti sull’isola, perché sono le piccole cose che cambiano il mondo».

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Carmine continua pericolosamente lo sciopero della fame. I cresimandi si assembrano in cattedrale e non perdono il vizio

Gianni Vuoso | Quanti interventi, quante parole, quante decisioni assurde e discutibili. Viene voglia solo di restare in silenzio...
- Advertisement -