Un nuovo anno da sogno

Daily 4ward di Davide Conte del 31 dicembre 2019

0

Se per un attimo volessi soffermarmi, come tutti, a pensare a cosa chiedere ad un fantomatico genio della lampada per un 2020 all’insegna di felicità e soddisfazioni oltre la proverbiale e indispensabile salute, mi lascerei avvolgere (come credo chiunque di noi) da un momento di grande indecisione e incertezza, ben sapendo quanto il nostro ideale di appagamento sia poi distante da una realtà fin troppo difficile da conciliare con esso.

Eppure, proprio perché sognare non costa nulla, mi piacerebbe che il nuovo anno mi desse certezza che il solco tracciato per la mia famiglia sia quello utile a garantire a tutti i suoi componenti il progressivo concretizzarsi delle rispettive soddisfazioni; che la mia Isola, sotto il profilo della socialità, tornasse a diventare quel posto da sogno che specialmente la generazione antecedente la nostra ha vissuto, amato e, forse, mal preservato; che il lavoro non debba necessariamente continuare ad essere una giungla in cui dover affrontare bestie feroci come uno stato sanguisuga, clienti ingiustificatamente esigenti e spesso insolventi e un lunario per molti sempre più difficile da sbarcare; perché chi ha il privilegio e l’onere, al tempo stesso, di occupare un ruolo di responsabilità pubblica, si renda conto che la regola del buon padre di famiglia debba avere sempre il sopravvento su qualsiasi altro genere d’interessi ed obiettivi; perché la visione di Paese, specialmente sul piano locale, possa essere ispirata a modelli da prendere ad esempio e imitare a strettissimo giro con scelte realmente mirate a risolvere problemi, più che a crearne degli altri; perché tendere la mano a chi ne ha bisogno, per quanto a volte possa apparire veramente difficile così come perdonare e porgere l’altra guancia (e ve lo dice un “orgoglioso sanguigno” per natura), alla fine diventi alla portata di tutti, perché fa star bene più di quanto s’immagini.

Buon 2020, Ischia! E buon 2020 a tutti, specie agli inguaribili sognatori come me.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui