fbpx
lunedì, Settembre 25, 2023

Un fulmine a ciel sereno… dopo la processione | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 29 giugno 2022

Must Read

Io non so fino a che punto un’esponente politico di maggioranza (l’apostrofo è voluto, attenzione) possa partecipare alla processione del Corpus Domini gomito a gomito col suo sindaco e poi, poche ore dopo, gli vada a firmare la sfiducia insieme ad altri tre colleghi della stessa compagine.

Non sarò io a difendere Giovan Battista Castagna, perché penso che certi suoi modi di esercitare un ruolo pubblico così importante siano alquanto fuori dal tempo e, per me, non condivisibili. Ma com’è possibile che, in quattro, abbiano preferito da un giorno all’altro mandare tutto all’aria, dopo aver attinto a piene mani e fino all’ultimo momento dal calderone politico di un comune, impedendo così l’evolversi di aspetti burocratici di fondamentale importanza (terremoto in primis)?

Adesso qualcuno potrebbe dirmi: quando nel 2001 a Ischia fu mandato a casa Telese, tu stappasti una bottiglia di champagne con gli amici alla Mandra. E’ vero: all’epoca si trattò di una vera liberazione da un giogo degno dei peggiori oppressori d’altri tempi. Ma il malessere che sfiduciò Gigiotto partiva da mesi di palese insofferenza, con tutto quello che ciò comportava per un’amministrazione in carica. Oggi, invece, a Casamicciola pare si sia pescato nel torbido, favorendo dei ritorni di fiamma verso personaggi che nulla più hanno da dire alla realtà politica locale e che vengono invece resuscitati con un servilismo da eterni zerbini e lacchè.

Il prossimo anno, quindi, ci accingeremo a rinnovare anche il consiglio comunale di Casamicciola, oltre a quello di Forio. E contemporaneamente, o di lì a poco, avremo anche le elezioni politiche. Questo significa che il quadro locale comincerà già da oggi a proiettarsi in una serie di valutazioni che dovranno essere sufficientemente convincenti e, se possibile, anche con il giusto anticipo. E questo vale, in particolare, per chi pensa di riproporsi all’elettorato da duro e puro senza spiegare quel laconico e retorico “non vi siano più le condizioni politiche ed istituzionali per il prosieguo della consiliatura”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

In evidenza

Trappolone CISI-EVI. Il mistero della delibera 18

Gaetano Di Meglio | Sembrava che tutto fosse finito il 30 dicembre del 2022 e che, finalmente, la questione...