Tutto pronto per il concorsone di Radiologia al Rizzoli di Lacco Ameno

0

Ida Trofa | Tutto pronto per il concorsone di Radiologia al Rizzoli di Lacco Ameno. Nuovi, incarichi e ruoli già scritti per l’unico presidio isolano oltre l’ufficiosità degli atti. Però c’è il bando!
E’ stato infatti, indetto l’avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di un incarico quinquennale di direttore di struttura complessa di radiognostica per il presidio ospedaliero di Ischia Anna Rizzoli, un incarico al momento temporaneamente occupato dal dottor Roberto Lobianco con il solito incarico temprane, proroga su proroga. Questo con tutto ciò che ne consegue lavorativamente, professionalmente ed in termini di spesa pubblica. L’avviso è a firma del direttore generale Antonio d’Amore che ha approvato e validato anche lo schema di avviso.

Era il febbraio 2017 quando l’allora direttore generale prendeva atto del decreto con il quale veniva approvato l’atto aziendale della dell’Asl nel quale era previsto un posto di direttore di struttura complessa di radiologia e diagnostica per immagini per il preside ospedaliero. A due ani di distanza, in questo caldo 2019 in tema di sanità e ASL la regione Campania ha approvato il piano triennale del fabbisogno 2018- 2020. Dal piano all’inizio era del concorsone il passo è stato breve.

Tra procedure, iter e magheggi vari ci troveremo in tempo utile per il voto regionale e pertanto si procede all’attivazione delle procedure per il conferimento dell’incarico in questione. Il profilo professionale oggetto dell’incarico specifico. Parliamo del prossimo primario del reparto di radiologia di una struttura che conta in media 25.000 accessi con quattro posti OBI, 92 posti letto compreso l’UTIC e la terapia intensiva con la rianimazione ed 11 cullette per il nido.
A questi si aggiunge l’oncologia locata in altro fabbricato, la nefrologia e l’emodialisi con 11 posti tecnici locati in un altro fabbricato. Insomma un impegno di tutto rispetto.

Domande via PEC entro il 30° giorno. La mission della struttura è quella di assicurare i Lea, oltre agli interventi di Emergenza e di urgenza Ospedaliera di una struttura che conta come l’unica abilitata nell’ambito aziendale il trattamento chirurgico in elezione del paziente obeso. L’affidamento dell’incarico di dirigente dell’unità operativa complessa di radiologia avverrà dunque tenuto conto delle peculiarità organizzative proprie della realtà in cui dovrà operare e di particolare relazione alla tipologia delle prestazioni delle attività attesa nel contesto operativo aziendale territoriale. Occorrerà agli aspiranti candidati, pertanto, oltre alla raccomandazione di turno, magari anche una comprovata esperienza nella gestione e refertazione delle attività di diagnostica e quant’altro. La domanda di ammissione di partecipazione alla selezione dovranno essere trasmesse inviato esclusivamente per via telematica mediante PEC personale entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’estratto dell’avviso in questione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

La valutazione dei candidati sarà svolta da un apposita commissione esaminatrice nominata dal direttore generale dell’Asl D’Amore. Tutto dovrebbe, ufficialmente, scaturire dalla valutazione dei curriculum professionali dei concorrenti, dall’effettuazione di un colloquio diretto. Un colloquio che dovrebbe vertere sulla valutazione delle capacità professionale del candidato nella specifica disciplina con riferimento anche alle esperienze professionali documentate, nonché all’accertamento delle capacità gestionale organizzativa di direzione del candidato stesso in relazione all’incarico da svolgere.

100 punti e la nomina al 15° giorno.
La commissione nominata disporrò di 100 punti così ripartiti 50 punti massimo per il curriculum e 50 punti massimo per il colloquio finale. della commissione esaminatrice alla luogo il 15º giorno successivo alla scadenza dell’avviso presso la sala convegni dell’Asl di Frattamaggiore.
Incarico quinquennale rinnovabile. L’incarico avrà durata quinquennale rinnovabile per lo stesso periodo per periodo problemi che potrà essere conferito solo in regime di rapporto esclusivo da mantenere per tutta la durata dell’incarico stesso. Il candidato al quale viene attribuito l’incarico sarà inviato invitato a mezzo PEC a presentarsi, nei tempi previsti all’atto della comunicazione stessa, alla UOC dell’azienda per gli adempimenti preliminari alla firma del contratto individuale di lavoro.

Antonio D’Amore si riserva
Il direttore generale dell’Asl Antonio D’Amore si riserva la facoltà di modificare prorogare sospendere il revocare il bando ovvero di riaprì termini di scadenza del medesimo qualora ricorrano motivi legittimi particolari ragioni sempre che i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto e possono elevare obiezioni di sorta la partecipazione alla selezione presupponente e alle conoscenze accettazione da parte dei candidati delle disposizioni di legge e contrattuali.
La corsa al toto scommesse sul nome del fortunato vincitore è già cominciata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui