lunedì, Marzo 8, 2021

Trasporti speciali. Dopo l’impasse, la Traspemar si decide a noleggiare l’Aries Tide

In primo piano

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Enzo Ferrandino: “Non ci interessa una operazione zeppa”

Il sindaco azzera i malumori dei suoi e liquida l’apertura di Ottorino Mattera: “apriamo alle forze responsabili”. Una buona “valutazione” per Gianluca?


Ida Trofa | Dopo i tanti disagi e i gravi problemi per la raccolta rifiuti e lo smaltimento in terraferma, arrivano le soluzioni tampone. La Traspemar noleggia la Aries Tide. La motonave è già operativa. Una nave RoRo di cui dipone la Giuffrè & Lauro per il trasporto marittimo prevalentemente di merci pericolose e carichi eccezionali.

La nave in acciaio, un antico arnese, rispolverato di quando in quando,  dovrebbe risolvere, almeno per il momento, il problema della continuità del traghettaggio delle merci speciali in terraferma, evitando la grave crisi registratasi nei giorni scorsi con il mancato smaltimento causa mancata partenza della “Giuseppina I“ dell’armatore Marrazzo. La nave rimasta ferma in banchina per motivi tecnico/ meteo.

Queste le  versioni ufficiali.Un pò di vento in poppa, dunque, dopo la paralisi monnezzara e l’ impasse dei collegamenti via mare  deputati al trasporto dei rifiuti. Una impasse che ha drammaticamente evidenziato  la vulnerabilità del territorio, i gravi disservizi, ma soprattutto ha marcato senza ombra di dubbio, o alibi di sorta, le inadeguatezze circa la qualità del trasporto stesso.La situazione dei trasporti via mare ,dedicato alla nettezza urbana e merci pericolose, pare ora sbloccata.

Ma per quanto? Almeno finchè durerà il molo della Aries Tide. Oltre i rimedi del momento sarebbe quanto mai auspicabile che i nostri decisori istituzionali, adottino una soluzione definitiva, chiara e risolutiva a un problema strutturale, grave. Una vergogna pubblica manifesta al punto da divenire indecente. Senza continuare a fare la mielina indegna. Continuando a pettinare le bambole invece di bandire la gara ed affidare il servizio una volta per tutte.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Riflessione sul Venerdì Santo, il grido di dolore de “I Ragazzi dei Misteri”

Con chiarezza e frasi dirette "I Ragazzi dei Misteri" illustrano la situazione in cui vive l'associazione e le prospettive...
- Advertisement -