Trasporti allo sfascio: incontro con il Comitato per il diritto alla mobilità

    Appuntamento per il 7 Febbraio alle ore 16 presso la sala conferenze del bar Calise ad Ischia

    0

    c.s. | L’Incontro è fissato per il prossimo 7 Febbraio alle ore 16 presso la sala conferenze del bar Calise ad Ischia. E’ questo il successivo passo che intende compiere il “Comitato per il diritto alla mobilità e alla continuità territoriale” per intensificare la sua attività di informazione sulla scottante tematica legata ai trasporti isolani oramai in ginocchio sia per il settore marittimo che per quello terrestre. Due in particolare saranno gli argomenti su cui sarà richiamata l’attenzione dei partecipanti : In prima battuta la sentenza del Consiglio di Stato del 22 dic. 2014 relativa alla gara di privatizzazione della società Caremar che dovrebbe passare a SNAV/RIFIM mentre ancora non si conoscono gli esiti dei ricorsi presentati al TAR Campania dai Sindaci di Capri, Anacapri, Autmare e Comune di Forio,ricorsi che vanno contro tale privatizzazione e che trovano grande supporto nella legge finanziaria del 2009. In seconda battuta sarà affrontata la discussione sulla sentenza del 29 dic. 2014 del TAR Campania contro gli esiti della gara per i servizi OSP che ha annullato i due lotti di gara che la stessa Regione aveva avviato. Sarà poi immediatamente affrontato l’argomento EAV Bus : situazione disastrosa per le centinaia di studenti e insegnanti pendolari che devono raggiungere scuola con i mezzi pubblici, un “piccolo popolo” in movimento che vive da tempo una realtà drammatica. Nulla si prospetta di buono per il futuro se non una grande incertezza anche perchè il tanto reclamato passaggio alla Società di autobus avellinese AIR (autoservizirpinia) che doveva compiersi per fine Gennaio sembra “slittato” o forse persino da non compiersi più. Intanto dei dieci nuovi autobus promessi agli isolani dall’assessore ing. Vetrella entro Natale, nell’incontro del 3 dicembre scorso alla sede comunale di Casamicciola, non vi è ombra, tranne che per qualche “pulmino ” di color verde intonato al nuovo colore dei biglietti che hanno registrato un aumento da vero ladrocinio essendo stati trasformati in “corsa singola”. Insomma tanti interrogativi su di un futuro minato da un vuoto regionale assurdo che non tiene in minimo conto della sofferenza patita dagli utenti isolani e del fatto che l’isola vive di “stagione turistica”, proprio quella che tra poco più di un mese dovrebbe avviarsi per il verso giusto. Successivi incontri da parte dei rappresentanti del Comitato nell’ambiente scolastico sono già stati programmati e saranno resi noti Sabato nel corso del confronto con i partecipanti. Un invito importante che permetterà a tutti di interloquire e di valutare concretamente le giuste riflessioni .

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui